rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Apre Agrilevante, storie di successi

BARI - Si tiene dal 17 al 20 ottobre a Bari la rassegna internazionale della meccanizzazione e delle tecnologie per l’agricoltura e l’agroindustria.

BARI - Si tiene dal 17 al 20 ottobre a Bari la rassegna internazionale della meccanizzazione e delle tecnologie per l'agricoltura e l'agroindustria. L'evento, organizzato da Fiera del Levante e FederUnacoma, registra una ulteriore crescita nella superficie impegnata e nel numero degli espositori. Ricco il programma dei convegni, centrati su temi tecnici e politico-economici di particolare attualità a cui darà il suo importante contributo l'Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia.

"Oggi raccontiamo di storie di successo - ha detto l'Assessore Nardoni- Agrilevante che aumenta il suo impegno (sia in termini di superficie espositiva, sia in termini di qualità e quantità dei suoi espositori) e il sistema agricolo ed eno-gastronomico pugliese che tiene e in alcuni casi cresce nonostante la crisi che investe molti comparti dell'economia nazionale e non solo. L'Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia guarda con particolare attenzione a questo appuntamento biennale e lo fa non solo per un istituzionale rapporto con realtà produttive di rilievo, ma anche perché Agrilevante fornisce un significativo report sulla stima dei mercati verso il mondo agricolo nazionale e soprattutto pugliese".

"Valutiamo, grazie ad Agrilevante, anche come questo settore si muove e si prepara alle sfide del mercato globale - dice l'assessore regionale - anche valutando le prospettive di crescita del comparto nella meccanizzazione dei processi e dell'innovazione produttiva. Innovazione che è sinonimo, oggi più che mai, della sfida che attende l'agricoltura pugliese, anche in vista dei nuovi Programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020 e della nuova Politica Agricola Comune".

"Nella quattro giorni di Agrilevante la partnership con l'Assessorato regionale si sostanzierà in appuntamenti di approfondimento e confronto e interventi di tipo scientifico, proprio sul tema dell'innovazione. Perché se il sistema agricolo e agroalimentare pugliese riesce ad arginare gli effetti negativi della crisi internazionale lo deve soprattutto alla sua capacità dei suoi tanti attori di aver rivisto la tradizione e l'unicità di cui sono portatori in chiave moderna, innovativa ed eco-sostenibile".

"Processi di innovazione importanti per cui il precedente Psr e ancora più il nuovo strumento di programmazione che stiamo licenziando per il 2014-2020, ha previsto importanti strumenti di sostegno economico-finanziario - ha affermato Nardoni nel corso della conferenza stampa. Risorse che torneranno in campo con il nuovo Psr - specifica Nardoni - e che attraverso la nuova Pac pensiamo di confermare in favore dell'agricoltura pugliese che rischiava di essere estromessa dalle politiche comuni e che, invece, è riuscita a confermare la sua strategicità anche grazie al lavoro della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo presieduta dal nostro Paolo De Castro".

"Puglia strategica ed importante tanto da essere stata scelta dalla Commissione per una tre giorni tutta pugliese che culminerà venerdì prossimo (20 settembre) con la press conference che si terrà all'Istituto Agronomico del Mediterraneo".

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre Agrilevante, storie di successi

BrindisiReport è in caricamento