menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciatore del Futsal sferra pugno all'arbitro: arrivano polizia e carabinieri

L'aggressione dopo che il giocatore era stato espulso durante la partita contro l’Andria nella palestra del rione Cappuccini: gara annullata al 14esimo del secondo tempo

BRINDISI – Un pugno in pieno volto all’arbitro durante la partita di calcio a 5, serie C, sospesa con immediato arrivo di polizia e carabinieri: un giocatore del Futsal Brindisi ha prima inveito e poi aggredito il direttore di gara che, poco prima, lo aveva espulso avendo accertato un fallo ai danni di un avversario dell’Andria.

polizia cappuccini futsal-2

La partita

E’ successo questo pomeriggio attorno alle 17 a Brindisi, nella palestra  Leonardo Da Vinci, rione Cappuccini dove si stava disputanto l'incontro valido per la serie C. L’Andria stava vincendo per tre a zero. L’arbitro al quattordicesimo del secondo tempo, ha accertato il fallo commesso da un giocatore del Futsal, l’allenatore della squadra brindisina ha richiamato il calciatore in panchina che, nel frattempo, è stato espulso e a quel punto c’è stata l’aggressione. L’arbitro ha rimediato un pugno al volto, all’altezza dell’occhio. Il personale medico presente è intervenuto con del ghiaccio.

La dirigenza della società brindisina

La vittoria della partita, tenuto conto di quanto è accaduto, potrebbe essere assegnata a tavolino alla formazione dell’Andria, con il punteggio di sei a zero. La dirigenza del Futsal Brindisi ha stigmatizzato subito la condotta del giocatore, resosi responsabile dell’aggressione. Gesto condannato immediatamente. La società ovviamente dovrà accettare le conseguenze del comportamento del calciatore ma ha già fatto sapere che cercherà di conquistare la salvezza sul campo. Gli uomini delle forze dell’ordine sono intervenuti solo a scopo precauzionale.

I dirigenti della società brindisina hanno fatto già pervenire ai direttori di gara, al presidente regionale dell'Aia e ai vertici della Figc le loro scuse per quanto accaduto. Oltre alla perdita della partita, ci sarà una lunga squalifica per il giocatore. La società biancazzurra  sarà impegnata sabato prossimo a Barletta, gara che sarà posticipata probabilmente alle ore 19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento