Cronaca Tuturano / Via Vittorio Emanuele

L'opera d'arte diventa un'attrazione da parco giochi: sdegno sui social

Alcuni bambini, davanti agli occhi di genitori condiscendenti, si arrampicano sulla statua dedicata a Virgilio, nei giardinetti di piazza Vittorio Emanuele. La foto postata da un cittadino suscita forte disappunto

BRINDISI - Il monumento dedicato al grande poeta Virgilio viene fin troppo spesso scambiato per l’attrazione di un parco giochi. Quasi ogni giorno ci si può imbattere in bambini che davanti agli occhi di genitori condiscendenti si arrampicano sull'opera simbolo dei giardinetti di piazza Vittorio Emanuele, nel porto di Brindisi, mettendone a rischio l'integrità. La scena si è ripetuta anche nella serata di ieri (sabato 5 agosto). Lo testimonia la foto di un cittadino che è stata condivisa sul proprio profilo Facebook dall’avvocato Alessandro Caiulo. Forte il disappunto per la totale mancanza di rispetto nei confronti di un bene pubblico. 

Caiulo ricorda che il monumento fu scolpito dal celebre artista Floriano Bodini. “E' una importante opera d’arte in marmo  - spiega l’avvocato - realizzata  da  uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea italiana nel secondo Novecento. Fu commissionato nel 1981 dalla nostra Amministrazione Comunale per celebrare il bimillenario della morte di Publio Virgilio Marone, avvenuta proprio in Brindisi al ritorno dalla Grecia e fu inaugurata nel 1986 dall'allora sindaco il compianto avvocato Ennio Masiello, persona che amava profondamente la nostra città”.

Caiulo si rivolge ai genitori. “Non so se queste persone, che sicuramente hanno incitato i loro bambini ad arrampicarsi e ne sono pure fieri, siano di Brindisi o meno, ma non cambia niente: ciò che è certo è che questo monumento, come, in genere, la nostra memoria storica,  meriterebbe ben altro rispetto e maggiore cura ed attenzione. Di fronte a certe scene non dovremmo mai girarci dall'altra parte”.

Il post è stato condiviso anche da un paio di pagine dedicate alla città di Brindisi, suscitando numerose reazioni. La richiesta pressoché unanime è di maggiori controlli a tutela della statua, senza lesinare multe per gli incivili. Un cittadino propone anche di realizzare una "recinzione bassa ed artistica" con un cartello che spieghi il valore dell'opera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opera d'arte diventa un'attrazione da parco giochi: sdegno sui social
BrindisiReport è in caricamento