Fasano, spari in un bar affollato: il responsabile arrestato nel suo covo

I carabinieri del Nor hanno rintracciato il 32enne Vullnet Daci, originario dell'Albania, in un appartamento di Bari. Il 30 giugno si era sottratto a un altro arresto

FASANO – Si nascondeva in un appartamento di Bari l’autore dei colpi di arma da fuoco esplosi sabato scorso (27 giugno) all’interno di un bar affollato situato in via Dante, nel centro di Fasano. Il 32enne Vullnet Daci, originario dell’Albania e residente a Fasano, è stato arrestato al culmine di serrate indagini condotte dai carabinieri del Nor della compagnia di Fasano. Nel suo covo barese, i militari gli hanno notificato un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso lo scorso 28 giugno dalla Procura di Brindisi, per i reati di porto abusivo di arma da fuoco, danneggiamento ed esplosioni pericolose in luogo pubblico. 

DACI Vullnet classe 1987-2

Sulla base di quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo, nel pomeriggio di sabato, ebbe una furibonda lite in strada con alcune persone. Successivamente l’indagato avrebbe esploso due colpi di arma da fuoco all’interno del bar. I proiettili, miracolosamente, non hanno colpito gli avventori. Le ogive hanno centrato alcuni suppellettili, mandando in frantumi una vetrata. 

Carabinieri a Fasano 2-2-2

Daci, fra l’altro, era destinatario anche di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Bari, per aver preso parte ad un’associazione dedita al traffico internazionale di cocaina e marijuana. Lo straniero riuscì a sottrarsi all’esecuzione del provvedimento restrittivo, effettuata lo scorso 30 giugno dalla Dia di Bari nell’ambito dell’operazione denominata “Kulmi” (dall’albanese testa, vertice), che ha permesso di ricostruire l’attività di un gruppo criminale composto da 37 indagati dediti al traffico di sostanza stupefacente dalle coste albanesi a quelle italiane. L’individuazione del fuggitivo è avvenuta anche grazie al supporto della Guardia di Finanza di Brindisi. Daci, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Bari, su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento