menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marijuana miscele speciali, arrestata una brindisina

Vendere marijuana, ma con stile. La brindisina Francesca Pietrafitta, di 27 anni, si stava dando da fare per innovare il mercato dello spaccio, stando alle confezioni rinvenute nelle sua abitazione dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi

BRINDISI – Vendere marijuana, ma con stile. La brindisina Francesca Pietrafitta, di 27 anni, si stava dando da fare per innovare il mercato dello spaccio, stando alle confezioni rinvenute nelle sua abitazione dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi. Di marijuana, i militari ne hanno trovato sequestrato 363 grammi, divisa in cinque confezioni riportanti le seguenti etichette: Amnesia, Devil (diavolo), Trainwrek (disastro ferroviario), e Liberty.

PIETRAFITTA Francesca classe 1989-2Resta da stabilire se si trattasse effettivamente di diverse miscele di marijuana, o meno. Intanto per Francesca Pietrafitta il sostituto procuratore di turno ha disposto l’arresto con assegnazione della ragazza alla detenzione domiciliare in attesa dell’udienza di convalida davanti al giudice delle indagini preliminari. La perquisizione è avvenuta nell’ambito delle attività di indagine e repressione del traffico di sostanze stupefacente condotte dall’Arma nel capoluogo.

arresto PIETRAFITTA foto droga 4-2Sono stati invece i carabinieri della stazione di Brindisi centro a notificare un ordine di carcerazione ad Antonio Guzzo di 35 anni, condannato per droga in due importanti processi, quello collegato all’Operazione Appia condotta dalla Squadra mobile di Brindisi e all’Operazione Berat Dia II, sempre assieme a Giovanni  Berardi e a Sandro Antonino.

GUZZO Antonio, Classe 1981-2Guzzo ha ricevuto una condanna definitiva a 10 anni, 8 mesi e 20 giorni di reclusione per traffico di stupefacenti. Nella prima inchiesta, hascisc e cocaina provenienti da fornitori del Nord Italia, nel secondo per partite di droga fornite dalla criminalità albanese. Il brindisino è stato trasferito al carcere di via Appia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento