rotate-mobile
Cronaca Francavilla Fontana

Raffica di scippi: arrestati un uomo e una donna, denunciato gioielliere

Ai domiciliari i presunti autori di tredici scippi perpetrati a Francavilla Fontana fra l'ultima decade di maggio e la prima decade di giugno. Fra le vittime anche cinque ultraottantenni

FRANCAVVILLA FONTANA –  Le anziane donne erano i loro bersagli preferiti. All’alba di sabato (4 agosto) è stata arrestata una coppia di scippatori che nel giro di un paio di settimane sarebbe entrata in azione almeno 13 volte a Francavilla Fontana. I due soni stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in regime di domiciliari emessa dal gip del tribunale di Brindisi, Tea Verderosa, su richiesta del pm Pierpaolo Montinaro. Si tratta di sono Carlo Taurisano, 22 anni, e Marialuisa Pellegrino, 34 anni, entrambi residenti in Francavilla Fontana.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso al culmine delle indagini condotte dai carabinieri della locale stazione e del Norm della compagnia TAURISANO Carlo, classe 1995-3di Francavilla Fontana. I reati sono stati commessi fra l’ultima decade di maggio e la prima decade di giugno.  Frale vittime anche cinque ultraottantenni e quattro ultrasettantenni. 

I reati addebitati agli indagati sono stati connotati tutti dallo stesso modus operandi, in particolare erano commessi da un uomo descritto dalle vittime come un giovane di circa 20/25 anni capelli corti castani, di corporatura esile che indossava un jeans e maglietta di colore bianco. Cinque scippi sono stati commessi in concorso con la Pellegrino ed hanno avuto sempre ad oggetto collane in oro portate al collo dalle anziane vittime. 

PELLEGRINO Marialuisa, classe 1984-2Altra peculiarità era rappresentata dalle circostanze di tempo e di luogo in cui i reati sono stati perpetrati (solitamente ai danni di anziane donne, sedute vicino casa o mentre si trovavano sole in strada e nei luoghi isolati). L’attività investigativa si è sviluppata anche mediante l’analisi dei filmati dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati e il riconoscimento fotografico operato dalle vittime. Nel corso delle indagini è stato denunciato in stato di libertà un gioielliere di Francavilla Fontana, titolare di un’attività di oreficeria, trovato in possesso di quattro collane in oro risultate provento del reato e restituite alle proprietarie. I monili sono stati venduti all’orefice dalla Pellegrino, ma non caricati dal commerciante sull’apposito registro. 

La donna oltre che per i reati di furto con strappo è stata denunciata anche per ricettazione. L’indagata ha infatti venduto ad un’attività ”Compro Oro” situata a Taranto due collane in oro di provenienza delittuosa che portavano i segni inequivocabili della provenienza illecita, ovvero la rottura del moschettone di chiusura. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti nelle rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di scippi: arrestati un uomo e una donna, denunciato gioielliere

BrindisiReport è in caricamento