menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba tagliaerba e sale sul bus per seminare i carabinieri: arrestato

E' accaduto al quartiere Casale di Brindisi, dopo il furto in una villa. Finisce ai domiciliari il 43enne Carlo Piccinno

BRINDISI – Ruba un decespugliatore da una villa al quartiere Casale, poi tenta senza successo di seminare i carabinieri che lo avevano notato. Ma per i militari è stato più facile bloccare il 43nne Carlo Piccinno, che ottenere la confessione del furto, che alla fine è stata resa in caserma. L’uomo, che ha vari precedenti, è stato poi arrestato e assegnato alla custodia cautelare nel proprio domicilio.

Tutto ha avuto inizio quando una pattuglia di carabinieri della compagnia di Brindisi, che ha sede proprio al Casale, ha notato una persona che si dirigeva a passo veloce verso viale Duca degli Abruzzi, reggendo un decespugliatore. Ma i militari non sono riusciti a raggiungere l’individuo sospetto perché questi, che si era reso conto di essere seguito, ha immediatamente approfittato di un bus della Stp che si era appena fermato, per salire a bordo.

A quel punto, i carabinieri erano pressoché certi che l’uomo stesso proprio cercando di evitare il controllo, ed hanno fermato il mezzo pubblico. Saliti a loro volta a bordo, i militari hanno raggiunto e identificato Piccinno, chiedendogli spiegazioni circa il decespugliatore. In breve hanno raccolto ben tre diverse versioni: la prima, parlava del prestito dell’attrezzo da parte di un amico: nella seconda, in cui l’attrezzo diventava di proprietà del sospettato, questi sosteneva di averlo appena ritirato dopo una riparazione, ma senza spiegare dove, come e da chi; nella terza, Piccino ha dichiarato di avere acquistato il decespugliatore a un mercatino dell’usato.

Alla fine, condotto al comando, il brindisino ha ammesso il furto: aveva scavalcato la recinzione alta un metro e cinquanta di una villa, in quel momento incustodita, e si era appropriato del decespugliatore. Dopo aver dichiarato in arresto Piccinno, i carabinieri hanno restituito il tagliaerba al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento