menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato corriere sulla superstrada per Bari: sequestrati 330 chili di droga

L'autotrasportaore procedeva alla guida di un furgoncino intercettato nella tarda sereata di mercoledì nei pressi di Serranova. All'interno del mezzo, 15 involucri di marijuana

BRINDISI – I finanzieri lo hanno individuato nella tarda serata di ieri (19 ottobre) nei pressi di Serranova, nelle campagne di Carovigno. Dopo averlo tallonato per chilometri, lo hanno fermato sulla superstrada per Bari. Erano stati nascosti 330 chilogrammi di marijuana all’interno di un furgoncino condotto dal 49enne Luciano Grassi, residente a Roma.

La sostanza stupefacente era confezionata in 15 involucri avvolti da un pellicola molto simile a quella utilizzata 20161020_062337-2dai trafficanti che trasportano la droga in motoscafo (o in gommone) fra l’Italia e l’Albania. Non si può quindi escludere che anche la marijuana a bordo di quel furgoncino abbia seguito lo stesso percorso. Il veicolo è stato notato intorno alle ore 23,30 da una pattuglia del Gruppo operativo antidroga del Nucleo di polizia tributaria di Lecce.

GRASSI LUCIANO-2A insospettire i militari è stato il modo insolito con cui procedeva il conducente, che a tratti rallentava, per poi accelerare bruscamente. Le fiamme gialle per alcuni chilometri hanno tallonato il mezzo a distanza, appurando attraverso un controllo della targa che apparteneva a una società di autonoleggio di Lecce. Dopo l’arrivo in ausilio di un secondo equipaggio, i finanzieri si sono avvicinati all’autotrasportatore, intimandogli l’alt. Inizialmente questi ha tentato la fuga.

Quando si è reso conto di non poter sfuggire ai militari, però, si è fermato in una piazzolla di sosta, dove il veicolo è stato sottoposto a un primo controllo. La sostanza stupefacente, il cui valore sul mercato si aggira intorno ai 500mila euro, è stata posta sotto sequestro insieme all’automezzo utilizzato per il trasporto ed a tre telefoni cellulari rinvenuti in seguito all’ispezione del furgone. Il corriere è arrestato e, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, condotto presso la casa circondariale di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento