Cronaca

Estorceva alla madre i soldi per pagare debiti e acquistare droga: arrestato

Andava avanti da cinque anni l'incubo di una madre costretta a dare a suo figlio delle somme di denaro che andavano da un minimo di 40 euro a un massimo di 140 euro, sotto la pressione di minacce

TORRE SANTA SUSANNA – Andava avanti da cinque anni l’incubo di una madre costretta a dare a suo figlio delle somme di denaro che andavano da un minimo di 40 euro a un massimo di 140 euro, sotto la pressione di minacce e gesti di violenza. Ma la notte fra sabato e domenica (9-10 luglio), al culmine dell’ennesimo raptus del figlio, la donna ha chiesto l’interveto dei carabinieri.

Giunti subito sul posto, i militari della stazione di Torre Santa Susanna hanno arrestato in flagranza di reato il ragazzo, un 31enne del posto. Questi aveva messo a soqquadro la casa pur di avere i soldi. E la donna ha raccontato all’e forze dell’ordine che episodi analoghi si erano già verificate in più circostanze nell’ultimo quinquennio.

Il torrese pretendeva somme di denaro per pagare debito pregressi o, da quanto appurato dagli investigatori, per acquistare sostanze stupefacenti. E per piegare le resistenze della madre ricorreva alle minacce e alla violenza su oggetti. Le parole della vittima sono state puntualmente riscontrate dai carabinieri, che dunque, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Antonio Costantini, hanno condotto l’arrestato presso la casa circondariale di Brindisi in via Appia, con l’accusa di maltrattamenti nei confronti della madre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorceva alla madre i soldi per pagare debiti e acquistare droga: arrestato

BrindisiReport è in caricamento