menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione e cumuli pene: due persone arrestate in provincia

Dagli arresti domiciliari ad una cella nel carcere di via Appia a Brindisi, Roberto Turrisi, 44enne di Villa Castelli sorpreso da una pattuglia di carabinieri dell'Arma locale fuori dalla sua abitazione senza alcun permesso. Il fatto è accaduto giovedì mattina

Dagli arresti domiciliari ad una cella nel carcere di via Appia a Brindisi, Roberto Turrisi, 44enne di Villa Castelli sorpreso da una pattuglia di carabinieri dell’Arma locale fuori dalla sua abitazione senza alcun permesso. Il fatto è accaduto giovedì mattina. Turrisi, arrestato quindi in flagrante reato di evasione, si trovava agli arresti domiciliari per una tentata estorsione commessa il 26 novembre 2015, e dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.

I carabinieri della Stazione di Cellino San Marco, invece, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi nei confronti di Antonio Rizzo, 57enne del luogo. Rizzo deve espiare la pena residua di tre anni, 7 mesi e 10 giorni di reclusione per vari cumuli di condanne andate in giudicato. Anche Rizzo è stato associato alla casa circondariale di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento