Ostuni, controlli del commissariato: sette arresti nel mese di gennaio

Sequestrati 35 grammi di eroina, 110 grammi di hashish e 150 grammi di marijuana. Nel 2019 reati in netto calo rispetto al 2018

Nel corso del mese di gennaio, a Ostuni, la Polizia di Stato con il coinvolgimento della Polizia Locale della Città Bianca ha effettuato numerosi servizi di controllo straordinario del territorio. Sul campo, oltre gli uomini del commissariato cittadino diretto dal vicequestore Gianni Albano, sono state messe pattuglie della Squadra Mobile, della Polizia Amministrativa, della Polizia Stradale e dei Reparti Prevenzione Crimine di Lecce e Bari.

Nel corso dei servizi sono state identificate 535 persone e controllati 291 autoveicoli. Sono state eseguite numerose perquisizioni domiciliari, ispezioni e verifiche sono state avviate nei confronti di 10 esercizi pubblici del tipo bar, sale slots e centri di raccolta di scommesse sportive. Sono in corso di valutazione da parte della Divisione Polizia Amministrativa l’adozione di provvedimenti amministrativi che spaziano dalla sanzione pecuniaria alla chiusura temporanea dell’esercizio commerciale.

Sono state arrestate sette persone per reati relativi allo spaccio di droga e in violazione della normativa sulle armi, sono stati sequestrati 35 grammi di eroina, 110 grammi di hashish e 150 grammi di marijuana oltre a numeroso materiale di confezionamento delle singole dosi. È stata recuperata anche una pistola clandestina calibro 6,35 munita di caricatore e con matricola abrasa ed è stato rintracciato ed arrestato in una contrada di Ostuni, dopo un lavoro di intelligence svolto dai poliziotti ostunesi forti conoscitori del proprio territorio, un cittadino albanese che si era sottratto alla cattura e che era stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare e un’altra pistola calibro 9 è stata recuperata a seguito del pattugliamento del territorio.

Sono state, inoltre, denunciate alla Procura della Repubblica di Brindisi 4 persone per reati quali minacce a pubblico ufficiale, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, inosservanza dell’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale e per l’inosservanza al divieto di fare ritorno nel comune di Ostuni e relative frazioni. 

Alle operazioni hanno preso parte oltre 100 poliziotti posti a disposizione del Commissariato della Città Bianca quale rinforzo operativo. Nel corso dell’anno 2019 nel territorio ostunese si è registrata una sensibile diminuzione della complessiva delittuosità rispetto al precedente. In particolare, in tutto il comprensorio risultano calati i reati predatori quali le rapine (del 46%) ed i furti (del 20%). Il Commissariato della Città Bianca nel decorso anno ha tratto in arresto 82 persone e denunciate 91.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento