Cronaca

Condanne per Scu e traffici di droga: due ordini di carcerazione

Due persone sono state arrestate dai carabinieri delle stazioni di Francavilla Fontana e di Cellino San Marco su ordini di carcerazione: si tratta di Salvatore Capuano e Daniele Caretto

Due persone sono state raggiunte da provvedimenti notificati dai carabinieri delle stazioni di Francavilla Fontana e di Cellino San Marco su mandato, nel primo caso, della procura generale presso la Corte d’Appello di lecce, e nel secondo caso dell’ufficio esecuzioni penali della procura del capoluogo salentino.

A Francavilla Fontana i militari dell’Arma hanno notificato il provvedimento, che non è di arresto ma invece un ordinario rinnovo semestrale della misura di assegnazione ai domiciliari, ad un esponente di primo piano della malavita della zona, Salvatore Capuano di 47 anni. Capuano, destinatario di sentenze di condanna nel 2002, 20111 e 2013 per vicende collegate alle attività della Sacra corona unita e per reati di droga, sta espiando 8 anni, 7 mesi e 12 giorni di reclusione.

I reati sono stati commessi nelle province di Brindisi, Taranto, Bari e Lecce, nel 2000, 2002 e 2010. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, a Salvatore Capuano è stato concesso di scontare la pena agli arresti domiciliari nella propria abitazione.

E’ stato invece trasferito in carcere dai carabinieri del suo paese Daniele Caretto di 34 anni, di Cellino San Marco. Caretto deve espiare la pena residua di 4 anni e 6 mesi di reclusione poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti commesso nella provincia di Lecce, nel 2015.

Ceretto il 16 gennaio del 2015 era stato catturato nel corso di un’operazione antidroga della Finanza di lecce e Brindisi, che fruttò il sequestro di oltre 600 chili di marijuana e 21 chili di hashish, del valore commerciale di circa 600mila euro. In quella circostanza furono arrestati anche un albanese e due soggetti di Erchie ed Avetrana.

La banda era stata bloccata nel pomeriggio di quel giorno a Leverano, subito dopo aver caricato la droga  sbarcata sulla costa della marina di San Cataldo, in località Le Cesine, una zona già teatro di episodi simili. Il gruppo era a bordo di un furgone e di una Renault Clio, mezzi presi a noleggio. Fu sequestrato anche lo scafo con cui il carico era stato portato in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condanne per Scu e traffici di droga: due ordini di carcerazione

BrindisiReport è in caricamento