menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto d'auto: disposti i domiciliari dopo la denuncia a piede libero

Provvedimento restrittivo a carico di un 47enne e del suo coomplice, già arrestato poche ore dopo il furto

TORRE SANTA SUSANNA – Dopo la denuncia a piede libero, scatta l’arresto in regime di domiciliari a carico di uno dei due presunti autori di un furto d’auto avvenuto lo scorso 14 febbraio. Si tratta del 47enne Antonello Maizza, di Torre Santa Susanna. Il suo complice, il 20enne Christian Simmini, era già stato arrestato poche ore dopo il furto. Ora entrambi sono stati raggiunto da un provvedimento restrittivo in regime di domiciliari emesso dal gip del tribunale di Brindisi.

Da quanto appurato dai carabinieri della stazione di Torre, i due indagati avrebbero rubato una Lancia Y di proprietà di un 35enne del posto. Grazie alle immagini riprese dalle telecamere, i militari individuarono i presunti responsabili e li rintracciarono nel centro abitato di Torre, a bordo di un’auto condotta da un 22enne, a sua volta denunciato a piede libero per favoreggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento