menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accoltellamento dopo una lite: un uomo dai domiciliari al carcere

I carabinieri notificano un'ordinanza di custodia cautelare a carico del 32enne Marco Pesce, di Mesagne, accusato di tentato omicidio

MESAGNE – Si aprono le porte della casa circondariale di Brindisi per un 32enne di Mesagne, Marco Andrea Pesce, già ristretto ai domiciliari per l’accoltellamento, dopo una lite, di un 25enne avvenuto il 24 febbraio 2019 a Mesagne, per il quale gli fu contestato il reato di tentato omicidio.

PESCE MARCO ANDREA-2

L’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Lecce, a seguito di una serie di violazioni alle prescrizione impostegli, documentate dai carabinieri della stazione di Mesagne. Gli stessi militari si sono recati presso la sua abitazione per notificargli il provvedimento restrittivo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento