I carabinieri lo fermano per un controllo: nascondeva un chilo di cocaina

In carcere un 46enne di Francavilla Fontana: 700 grammi di droga trovati a bordo della sua auto, altri 300 grammi in casa, 5 grammi negli slip

FRANCAVILLA FONTANA – I carabinieri hanno recuperato anche una bustina da cinque grammi che aveva nascosto all’interno dei suoi slip. Il 46enne Vito Padula, di Francavilla Fontana, è stato trovato in possesso di un chilo di cocaina. L’uomo è stato sottoposto a un controllo mercoledì mattina (30 dicembre) mentre alla guida della sua auto procedeva in contrada Pallone, nelle campagne di Francavilla Fontana. Una pattuglia del Nor della locale compagnia, impegnata in un servizio finalizzato alla prevenzione dei furti, ha fermato il 46enne. I militari hanno perquisito la macchina, trovando una busta di plastica contenente 700 grammi di cocaina.

Durante la perquisizione personale è spuntata invece la busta in cellophane termosaldata contenente cinque grammi di polvere bianca nascosta all’interno degli slip, oltre alla somma di 110 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio. Non solo. Successivamente i carabinieri si sono recati presso l’abitazione di Padula, dove hanno trovato altri 300 grammi di cocaina, suddivisi in dosi termosaldate e sottovuoto da 50 grammi l'una, custodite all’interno di una busta in plastica e vario materiale per la pesatura ed il confezionamento. L’uomo, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la casa circondariale di Taranto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento