Rigogliose coltivazioni di marijuana nelle case di campagna: un arresto

Un 47enne originario dell'Inghilterra coltivava decine di piantine in due immobili fra Brindisi e Carovigno

SAN VITO DEI NORMANNI – Aveva allestito due piantagioni di marijuana fra le campagne di contrada Formica, nell’agro di Brindisi, e Grotta Miranda, agro di Carovigno. Ma il 47enne Christopher Philliph Bond, originario della Gran Bretagna e residente a Carovigno, ha ricevuto nella giornata di ieri (lunedì 6 luglio) la visita dei carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni. 

BOND Philliph Christopher-2

I militari si sono recati in primis presso un immobile del 47enne situato in contrada Formica, dove un intero piano era stato adibito alla coltivazione della marijuana. Qui i carabinieri hanno trovato: piante di cannabis; 95 grammi di marijuana; 3 lampade alogene; un temporizzatore; un ventilatore; un essiccatore; un impianto di climatizzazione.

Sequestro Serra San Vito 2-2

Poi i carabinieri si sono spostati presso un altro locale nella disponibilità del 47enne situato in contrada Grotta Miranda, dove hanno recuperato: 79 piante di cannabis; 4 lampade alogene; un temporizzatore;4 ventilatori; un essiccatore. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento