Marijuana: un arresto e due denunce nel corso di servizi antidroga

Si tratta di un 23enne subito rimesso in libertà su decisione del pm, e di un uomo di 29 anni che coltivava Cannabis

CEGLIE MESSAPICA – Un arresto in flagranza di reato, con successiva remissione in libertà, e due denunce a piede libero nel corso di servizi antidroga condotti dai carabinieri in territorio di Ceglie Messapica. Nel primo caso, si tratta di un giovane di 23 anni che i militari della stazione locale dell’Arma avevano notato aggirarsi nel centro storico.

Alla vista dei carabinieri, il sospettato si è liberato di due involucri lanciandoli sotto un’auto in sosta, che i militari hanno subito recuperato: contenevano ciascuno 3, 30 grammi di marijuana.  Nel corso della successiva perquisizione a casa del soggetto fermato, i carabinieri hanno trovato altri due sacchetti di marijuana dello stesso peso in una fioriera all’ingresso dell’abitazione, e un altro involucro da 16 grammi, sempre contenente marijuana.

Inoltre, l’ulteriore perquisizione effettuata sull’autovettura in uso al giovane, ha permesso di rinvenire la somma in contante di 340 euro in banconote di vario taglio, somma sottoposta a sequestro. Il giovane è stato quindi dichiarato in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, e successivamente posto in libertà come disposto dal pm di turno.

La piccola serra di Cannabis

Sempre i carabinieri della stazione di Ceglie Messapica, nel corso di un servizio condotto con i Cacciatori di Puglia e il Nucleo cinofili di Modugno, hanno denunciato per lo stesso reato un 29enne del luogo al termine di una perquisizione eseguita presso l’abitazione rurale del sospettato. Qui è stata scoperta, in una serra attigua alla casa, due piante di Cannabis indica dell’altezza di circa 70 e 50 centimetri.

Inoltre, in un’altra abitazione dell’uomo, i carabinieri hanno rinvenuto un barattolo contenente 80 semi di Cannabis con residui di marijuana. Nell’ambito del medesimo servizio, i suddetti militari hanno proceduto alla segnalazione alla Prefettura di un 27enne del luogo, poiché a seguito perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di due spinelli di marijuana che deteneva per uso personale sul comodino della camera da letto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, infine, hanno denunciato in stato di libertà un 22enne di Ceglie Messapica, per porto abusivo di arma bianca e l’hanno segnalato, contestualmente alla prefettura quale assuntore di sostanza stupefacente. Il giovane, controllato nell’ambito dei servizi per la verifica del rispetto delle norme anti Covid-19, a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello con la lama di 10 centimetri, di uno spinello di marijuana, sottoposti a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento