Ventenne trovato con droga durante un controllo e arrestato

L'episodio a San Pietro Vernotico, nell'ambito di un servizio della compagnia carabinieri di Brindisi

SAN PIETRO VERNOTICO – Finisce agli arresti domiciliari un ventenne di San Pietro Vernotico, A.D.M., per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto è avvenuto al termine di un controllo nel pomeriggio di venerdì, quando una pattuglia dei carabinieri della stazione cittadina dell’Arma – attorno alle 16,15 – ha fermato una Fiat Panda sottoponendo a perquisizione personale il conducente e il passeggero.

Addosso a quest’ultimo, appunto A.D.M., i militari hanno rinvenuto due involucri in cellophane ciascuno con 2,5 grammi marijuana, nonché materiale per il confezionamento e un bilancino elettronico di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. Su disposizione del pm di turno della procura di Brindisi, il giovane è stato posto in custodia cautelare presso il suo domicilio in attesa dell’udienza di convalida da parte del gip.

L’episodio si inquadra in un servizio di controllo effettuato nel territorio di competenza dai carabinieri della compagnia di Brindisi, durante cui sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di stupefacenti due giovani, uno di Brindisi e una di San Pietro Vernotico, sono state eseguite 6 perquisizioni personali e domiciliari, identificate 265 persone, di cui 60 di particolare interesse operativo, e controllati 190 autoveicoli. Sono state anche controllate 24 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento