menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nonostante le prescrizioni, continuava a molestare la ex: scatta l'arresto

Ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari in sostituzione del divieto di dimora e di comunicazione con la ex, a carico di un 30enne di Mesagne

MESAGNE – Dal divieto di avvicinamento alla persona offesa agli arresti domiciliari. E’ stata aggravata la misura cautelare a carico di un presunto stalker di 30 anni originario di Mesagne, ma residente in un’altra città. L’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi, in sostituzione del divieto di dimora in Mesagne e di comunicazione con la vittima sua ex convivente.

Il provvedimento restrittivo scaturisce da una richiesta di aggravamento avanzata dai carabinieri della stazione di Mesagne a seguito delle reiterate violazioni alle prescrizioni impostegli dalla precedente misura cautelare. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Deve rispondere del reato di atti persecutori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento