menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione e rapina: un arresto in flagranza e una condanna

Brindisino ai domiciliari arrestato dai carabinieri per aver lasciato la sua abitazione senza autorizzazione

Brindisi

Si è allontanato dalla sua abitazione, senza autorizzazione. Il brindisino Davide Di Lena, 20 anni, sottoposto gli arresti domiciliari, è stato arrestato per il reato di evasione. I militari della Sezione radiomobile della compagnia di Brindisi, nel corso di un controllo, hanno appurato che l’uomo era uscito a bordo di un veicolo, con un’altra persona, facendo rientro dopo 30 minuti. Su disposizione del pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato nuovamente arrestato in regime di domiciliari. Di Lena è stato coinvolto in vicende giudiziarie per evasione, resistenza a pubblico ufficiale e rapina.

Francavilla Fontana

La giustizia presenta il conto a un 23enne originario di Manduria (Taranto), condannato per rapina e lesioni personali aggravate. L’uomo deve espiare la parte residua di una pena di tre anni e due mesi di reclusione, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura generale della Repubblica di Taranto. L’arresto è stato effettuato dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento