Domiciliari per due fidanzati con 60 grammi di marijuana in auto

Si tratta di una coppia di fruttivendoli salentini intercettati a Erchie dai carabinieri

ERCHIE – Sono finiti agli arresti domiciliari due giovani di Castrì (Lecce), intercettati a Erchie dai carabinieri della stazione locale e di quella della vicina San Pancrazio Salentino. Si tratta di Stefano Maira di 27 anni e di Francesca Marchese, 22 anni, originaria di Melendugno. I due compariranno davanti al gip del Tribunale di Brindisi, indagati per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due erano a bordo di un’auto fermata nella serata di ieri giovedì 10 ottobre. I militari hanno sottoposto i due giovani e la vettura a perquisizione, rinvenendo 60 grammi di marijuana occultati sotto i tappetini del veicolo, nonché la somma contante di 1.430 euro, ritenuta provento di attività illecita, oltre a vario materiale utile per il confezionamento della droga. I due giovani sono fidanzati, lavorano come fruttivendoli a Manduria, da dove stavano rientrando, e risultano incensurati. Il pm di turno ha pertanto disposto che fossero sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida della misura restrittiva. Particolare curioso: sul cellulare di uno di loro c'era un messaggio in cui si parlava di insalata da portare a qualcuno. I carabinieri pensavano inizialmente che fosse un messaggio in codice, ma hanno verificato che in questo caso si trattava effettivamente di una consegna di verdura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento