Maltrattamenti alla compagna e sottrazione di minore: arrestato

Finisce in carcere un giovane di 24 anni di San Pancrazio Salentino. La donna si era rifugiata dai carabinieri

SAN PANCRAZIO SALENTINO - I carabinieri della stazione di San Pancrazio Salentino e quelli della stazione di Erchie, hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi un 24enne del luogo, per il reato di maltrattamenti in famiglia e sottrazione di minori, reati perpetrato nei riguardi della convivente, nonché resistenza a pubblico ufficiale nei riguardi degli stessi militari impegnati nell’esecuzione del provvedimento restrittivo.

È l’epilogo di un rapporto di convivenza travagliato tra l’uomo e la compagna, una ragazza del luogo, situazione segnata da maltrattamenti e violenze fisiche subite dalla donna la quale per due volte si era allontanata da casa, stanca delle vessazioni, per poi ritornarvi sperando che l’uomo cambiasse i propri comportamenti.

Ma la situazione non è mutata, dicono i carabinieri che hanno indagato sul caso: sono riprese le minacce e i rapporti tra i due si sono deteriorati ulteriormente. I maltrattamenti e le ingiurie sono purtroppo avvenuti anche alla presenza della figlioletta di un anno della coppia. In una circostanza l’uomo dopo aver pronunciato offese minacce, anche di morte, verso la compagna e i familiari di questa, aveva afferrato la bambina e se l’era portata via in auto, senza il consenso della madre e trattenendola con sé per tutta la notte.

La donna, infine, in una circostanza di particolare violenza e ira del convivente, si è rifugiata assieme alla figlia nella caserma dei carabinieri temendo più gravi reazioni dell’uomo. Questi, venuto a conoscenza che la donna si era recata in caserma, si è presentato a sua volta in preda ad una forte agitazione. Negli uffici, alla presenza dei militari che stavano tentando di svolgere attività di mediazione familiare e di placarne la furia, il giovane ha continuato ad inveire e urlare nei riguardi della convivente, che era con la minore, abbandonandosi a comportamenti violenti.

Da qui la relazione sui fatti trasmessa alla procura, e la richiesta del pm al giudice delle indagini preliminari di emissione di un provvedimento cautelare a tutela dell’incolumità della donna e della bambina. Il 24enne è stato trasferito al carcere di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

Torna su
BrindisiReport è in caricamento