rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Arresto interrompe violenze in famiglia

BRINDISI – Una lunga storia di violenza familiare. Una madre ed i suoi figli minorenni sottoposti a continue violenze domestiche, sino a quando nel pomeriggio di ieri personale della terza sezione della Squadra mobile di Brindisi e dell’Ufficio minori della questura hanno operato un arresto.

BRINDISI - Una lunga storia di violenza familiare. Una madre ed i suoi figli minorenni sottoposti a continue violenze domestiche, sino a quando nel pomeriggio di ieri personale della terza sezione della Squadra mobile di Brindisi e dell'Ufficio minori della questura, a conclusione di una specifica indagine, hanno sottoposto a perquisizione domiciliare B.P. di 37 anni, trovando una pistola semiautomatica priva di matricola e con sette cartucce nel caricatore ed altre disponibili, oltre ad un piccolo quantitativo di hascisc di cui il soggetto ha dichiarato di fare uso personale.

Ma la scoperta della pistola è stata sufficiente per arrestare B.P. in flagranza di reato di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni, mentre per l'hascisc è stato semplicemente denunciato. Risultato importante per la polizia, aver interrotto la spirale delle violenze contro la donna ed i bambini i quali su disposizione del Tribunale per i minori di lecce, erano stati già accompagnati sempre dagli agenti dell'Ufficio minori presso una struttura protetta.

Sino all'abitazione di B.P. la polizia è giunta seguendo una pista fatta di piccole notizie sugli episodi di maltrattamenti e minacce raccolte gradualmente. Indizi trapelati ed approfonditi dai poliziotti dell'Ufficio minori e da quelli della terza sezione della Mobile, specializzata in reati contro la persona, i minori e di natura sessuale. L'arrestato è stato trasferito in carcere a disposizione del giudice delle indagini preliminari per la convalida del provvedimento.

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto interrompe violenze in famiglia

BrindisiReport è in caricamento