Umiliazioni e maltrattamenti: fine dell'incubo per una donna

Il compagno arrestato in regime di domiciliari. La vittima, temendo per la propria incolumità, si era allontanata da casa

OSTUNI – Temendo per la propria incolumità, aveva dovuto allontanarsi l’abitazione che condivideva con il compagno. Dopo un anno in cui era stata sottoposta a continue umiliazioni, è finito l’incubo di una donna rumena residente a Ostuni. L’uomo, connazionale, è stato infatti arrestato in regime di domiciliari dai poliziotti del locale commissariato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura. Le indagini sono partite a seguito di una querela sporta dalla vittima. L'uomo avrebbe agito in preda a una morbosa gelosia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento