menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato marito violento: incubo durato 17 anni per moglie e suocera

I carabinieri hanno interrotto l'ennesima aggressione condita da minacce ai danni delle malcapitate, arrestando l'uomo in flagranza di reato. I maltrattamenti andavano avanti dal 2000

VILLA CASTELLI – Da 17 anni agiva con violenza nei confronti della moglie e della suocera, che in alcuni casi erano state picchiate anche in presenza dei figli minori della coppia. Questo triste, ennesimo, caso di maltrattamenti in famiglia è venuto alla luce sono nella giornata di ieri (25 agosto), quando il marito violento è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Villa Castelli e dai colleghi del Norm della compagnia di Francavilla Fontana coordinati dal tenente Roberto Rampino

Una pattuglia si è recata presso l’abitazione dell’arrestato, dove era stata segnalata una lite familiare. Al momento dell’arrivo dei militari, l’uomo stava minacciando gravemente sia la consorte che la suocera, entrambe conviventi, usando violenza fisica nei confronti delle donne.
I carabinieri hanno subito fermato l’aggressore e lo hanno condotto in caserma.

Dai successivi accertamenti investigativi è emerso che episodi di quel tipo si verificavano almeno dal 2000. Ma le vittime non avevano mai trovato il coraggio di sporgere denuncia. Il loro incubo, però, adesso è finito, perché l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento