rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Arresto per spaccio convalidato, ma va ai domiciliari un cegliese preso venerdì

CEGLIE MESSAPICA – Convalidato l’arresto di Giuseppe Semeraro, 33 anni, di Ceglie Messapica, finito in carcere venerdì scorso per la detenzione al fine di spaccio di quaranta grammi di hashish. Il giudice per le indagini preliminari Paola Liaci ha però accolto la richiesta del difensore dell’imputato, avvocato Aldo Gianfreda, di concedere gli arresti domiciliari. Per cui nella tarda mattinata Semeraro ha potuto lasciare il carcere.

CEGLIE MESSAPICA - Convalidato l'arresto di Giuseppe Semeraro, 33 anni, di Ceglie Messapica, finito in carcere venerdì scorso per la detenzione al fine di spaccio di quaranta grammi di hashish. Il giudice per le indagini preliminari Paola Liaci ha però accolto la richiesta del difensore dell'imputato, avvocato Aldo Gianfreda, di concedere gli arresti domiciliari. Per cui nella tarda mattinata Semeraro ha potuto lasciare il carcere.

L'avvocato Gianfreda ha sostenuto che la sostanza stupefacente Semeraro la deteneva non per spacciarla ma perché è tossicomane e quindi per uso personale. Il cegliese, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi, era stato controllato dai carabinieri, i quali avevano effettuato anche la perquisizione della sua casa. Fu proprio durante la perquisizione dell'abitazione che era stata trovata la droga oltre ad un bilancino di precisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto per spaccio convalidato, ma va ai domiciliari un cegliese preso venerdì

BrindisiReport è in caricamento