menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arresto per tentato omicidio e lesioni personali: elogio per tre carabinieri

Premiati tre carabinieri della stazione di Ceglie Messapica per essersi distintisi in attività di servizio: hanno arrestato in flagranza di reato un uomo, per tentato omicidio

BRINDISI – Premiati tre carabinieri della stazione di Ceglie Messapica per essersi distintisi in attività di servizio: hanno arrestato in flagranza di reato un uomo, per tentato omicidio, estorsione aggravata dall’uso di armi, lesioni personali e porto abusivo di arma non da sparo, reati commessi nei confronti di un 47enne titolare di un ristorante del luogo. Si tratta del maresciallo maggiore Giovanni Camarda (comandante della stazione), dell’appuntato “S” Qs Giuseppe Santoro e dell’appuntato “S” Qs Giuseppe De Rosa.

Sono stati ricevuti dal comandante provinciale dei carabinieri di Brindisi, colonnello Giuseppe De Magistris, che ha conferito loro l’elogio con la seguente motivazione: “Comandante e addetti a Stazione distaccata, operante in territorio ad alto indice di criminalità, dando prova di grande sagacia, spiccata iniziativa, intuito operativo ed elevata capacità professionale, riuscivano a bloccare e a trarre in arresto, una persona che poco prima, armata di coltello a serramanico, aveva tentato di uccidere il titolare di un ristorante del luogo, procurandogli una profonda ferita da taglio al collo lunga tre centimetri. L’operazione si concludeva con il sequestro dell’arma utilizzata per l’aggressione che lo stesso aveva occultato presso la propria abitazione. L’importante risultato investigativo contribuiva ad esaltare il prestigio e l’immagine dell’Istituzione”. Ceglie Messapica (Br) 25 settembre 2018.

I fatti sono accaduti di notte verso le due di notte: dopo un violento alterco, l’arrestato ha aggredito con un coltello il ristoratore, allo scopo di costringerlo a corrispondere due mensilità arretrate alla convivente, lì impiegata quale cameriera, sferrandogli un fendente al collo, che gli ha procurato un taglio di 3 cm, dandosi successivamente alla fuga per le vie circostanti. Attivate le ricerche è stato rintracciato e arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento