Cronaca Mesagne

Involucri di hascisc e coca con i nomi di verosimili acquirenti: arresto in un casolare

Il mesagnese Amedeo Esperti sorpreso dalla Squadra Mobile di Brindisi con 2,8 chili di sostanza stupefacente

BRINDISI – Alla vista dei poliziotti si è congratulato con loro. Il 55enne Amedeo Damiano Esperti, già noto alle forze dell'ordine, è stato sorpreso mentre maneggiava degli involucri di cocaina e hascisc all’interno di un casolare in disuso nelle campagne di Latiano. L’arresto in flagranza è scattato intorno alle ore 18 di ieri (martedì 5 ottobre). Gli uomini della Squadra Mobile di Brindisi diretti dal vicequestore Rita Sverdigliozzi lo hanno trovato in possesso di 610 grammi di cocaina contenuta in bustine di plastica e circa 2,200 chili hashish nascosti in palloncini gonfiabili per bambini.

Droga Amedeo Esperti-2

Sugli involucri erano specificati il peso e alcuni nomi: verosimilmente i potenziali acquirenti della sostanza stupefacente. I poliziotti hanno notato il 55enne mentre si aggirava nei pressi del casolare disabitato con fare circospetto. Da qui si è deciso di procedere con la perquisizione. Nel manifestare stupore per il fatto che gli agenti fossero riusciti a rintracciarlo in quel luogo, Esperti avrebbe ammesso le proprie responsabilità, specificando il tipo di droga contenuta negli involucri. Ma le indagini sono ancora in corso.

Video: le dichiarazioni della dirigente della Mobile 

Esperti Amedeo-2

La Mobile ha infatti avviato degli accertamenti mirati a stabilire la ragione per la quale l’indagato avesse la disponibilità del citato casolare e l’identificazione di eventuali collaboratori. “Il questore - si legge in una nota della questura - esprime vivo apprezzamento per l’operazione compiuta che si inserisce nell’attività di contrasto alla criminalità organizzata nella provincia di Brindisi. L’operazione svolta dalla Polizia di Stato di Brindisi testimonia, ancora una volta, l’impegno della stessa nel contrasto al traffico di sostanze stupefacenti a tutela della collettività”.

Rita Sverdigliozzi-4-5

Già noto per reati in materia di droga, Esperti aveva finito di scontare una condanna nel novembre 2018. Da allora non vi era più alcuna pendenza a suo carico.Di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Giuseppe De Nozza, il mesagnese è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Nei prossimi giorni verrà sottoposto a interrogatorio di convalida dell’arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Involucri di hascisc e coca con i nomi di verosimili acquirenti: arresto in un casolare

BrindisiReport è in caricamento