Ostuni, telefonate alla ex e pedinamenti: presunto stalker ai domiciliari

Emesso un nuovo provvedimento restrittivo a carico di un 45enne già gravato dal divieto di avvicinarsi alla vittima

OSTUNI – Continuava a perseguitare l’ex coniuge, nonostante il divieto di avvicinamento. Adesso un 45enne di Ostuni è stato raggiunto da un’ordinanza di sostituzione della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla parte offesa con quella degli arresti domiciliari. Il provvedimento restrittivo, emesso dal gip del tribunale di Brindisi, è scaturito dalle indagini condotte dai carabinieri della locale stazione. 
ùDa quanto appurato dai militari, l’indagato tempestava la vittima di chiamate telefonica e seguiva i suoi spostamenti, pedinandola. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la sua abitazione, in regime di domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento