menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una volante della questura in piazza Duomo. sotto, nell'ordine, il questore Roberto Gentile e il nuovo questore

Una volante della questura in piazza Duomo. sotto, nell'ordine, il questore Roberto Gentile e il nuovo questore

Dall'1 dicembre a Brindisi il nuovo questore, Maurizio Masciopinto

Va in quiescienza per raggiunti limiti di età il questore Roberto Gentile, che ieri ha effettuato un lungo giro tra gli uffici per salutare il personale con il quale ha lavorato in questi ultimi anni, in cui ha diretto importanti operazioni di polizia giudiziaria

BRINDISI - Va in quiescienza per raggiunti limiti di età il questore Roberto Gentile, che ieri ha effettuato un lungo giro tra gli uffici per salutare il personale con il quale ha lavorato in questi ultimi anni, in cui ha diretto importanti operazioni di polizia giudiziaria, sia contro la criminalità organizzata, che contro la corruzione ed altri gravi reati amministrativi, pur non disponendo la questura di Brindisi - come altre realtà in Italia - dell'organico che sarebbe necessario, e soprattutto del turnover che deve garantire una età media adeguata degli agenti in servizio (problema esteso anche ai commissariati di Ostuni e Mesagne, come ricorda stamani una nota del sindacato Sap).

Il questore Roberto Gentile tra il capo di gabinetto, Anna Palmisano, e il vicequestore vicario, Raffaele D'Agostino

Brindisi resta un territorio difficile per la sua natura di frontiera con aree di criticità nei Balcani, ma questo è un problema che ricade nelle funzioni di coordinamento e di indagine della Direzione distrettuale antimafia di Lecce, con cui la questura di Brindisi, soprattutto con Squadra Mobile e Digos, ha strettamente collaborato durante la permanenza del questore Gentile, e dell'iniziativa di bonifica della vita pubblica, compito che investe le politica ed altri enti dello Stato preposti alla sorveglianza sugli enti locali.

maurizio masciopinto 2-2-2

Come già annunciato da BrindisiReport.it, da domani 1 dicembre arriverà a Brindisi il nuovo questore Maurizio Masciopinto, napoletano di 57 anni, con una lunga esperienza di polizia giudiziaria nei commissariati dell'area partenopea dove l'impatto sociale della camorra è altissimo (anni cui il questore Masciopinto ha dedicato un libro, "Portati 'o pigiama"), poi nel settore investigativo della polizia postale come direttore, infine come direttore delle relazioni esterne e della comunicazione del Dipartimento della Polizia di Stato, incarico che gli ha consentito di costruire importanti contatti con il mondo dell'informazione, una interfaccia importante e delicata per chi lavora per la pubblica sicurezza.

Ma il questore Masciopinto è anche un poliziotto che ha svolto attività sindacale, partecipando alla fondazione del Siulp, il primo sindacato per nascita del personale della Polizia di Stato, diventandone segretario a Napoli, e poi per la Campania. Anche questo fa parte della formazione del questore Maurizio Masciopinto, influenzandone il rapporto con i suoi collaboratori, sia agenti, che quadri intermedi, che funzionari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento