Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Asili nido: rette alle stelle e nuovi orari. Il comitato dei genitori si ribella

La retta mensile per gli asili nido comunali potrebbe schizzare da 140 a 350 euro al mese per numerose famiglie. I genitori non intendono accettare passivamente questa stangata e si sono riuniti in un comitato che stamani ha avuto un incontro con l'assessore comunale ai Servizi sociali, Antonio Manfreda, e la coordinatrice, Maria Rosaria Rubino

BRINDISI – La retta mensile per gli asili nido comunali potrebbe schizzare da 140 a 350 euro al mese per numerose famiglie. I genitori non intendono accettare passivamente questa stangata e si sono riuniti in un comitato che stamani ha avuto un incontro con l’assessore comunale ai Servizi sociali, Antonio Manfreda, e la coordinatrice, Maria Rosaria Rubino.

I genitori non contestano solo il vertiginoso aumento delle rette. Il loro malcontento è alimentato anche da altre decisioni adottate in questi giorni dall’ufficio preposto, fra cui:  la chiusura al sabato; il prolungamento dell’orario pomeridiano fino alle 16,30; lo spostamento di molti educatori fra le varie strutture.  Per questo si sono fatti promotori di una serie di richieste che tutti i genitori di bimbi frequentanti i nido potranno sottoscrivere presso gli uffici dei Servizi sociali in via Grazia Balsamo.

Tali istanze sono state messe nere su bianco in un comunicato del comitato che riportiamo di seguito. 

"Noi genitori dei bambini frequentanti gli asili nido comunali, ci siamo riuniti in un comitato spontaneo e abbiamo incontrato in data odierna, presso gli uffici dei Servizi sociali del Comune di Brindisi, l’Assessore ai servizi sociali Antonio Manfreda e la Coordinatrice dott.ssa Maria Rosaria Rubino.
Abbiamo manifestato loro la nostra forte contrarietà rispetto all’eccessivo aumento delle rette che per molti genitori passano da 140,00 euro a 350,00 euro al mese costringendo molti di noi a dover rinunciare al servizio".

"Inoltre, abbiamo anche lamentato la riorganizzazione degli orari che prevede la chiusura del sabato e il prolungamento dell’orario pomeridiano fino alle 16,30, riorganizzazione che confligge con la gestione dei tempi vita-lavoro di tante famiglie. Ultima criticità, non meno importante, è il trasferimento di molti educatori tra le strutture che provoca un disagio per molti di quei bambini che avevano raggiunto con successo l’inserimento lo scorso anno ed una discontinuità educativa importante".

"Abbiamo quindi chiesto all’Assessore di rivedere gli importi delle rette, di riformulare il numero di fasce di reddito e di individuare una fascia di orario alternativa a quella prospettata (apertura del sabato e possibilità di scelta tra orario prolungato fino alle 16,30  e orario ridotto fino alle 14,00).
Tale riformulazione consentirebbe a tutti i genitori di usufruire di un servizio migliore ad un costo minore".

"Invitiamo tutti i genitori che non hanno potuto partecipare a questo incontro a sottoscrivere queste richieste che presenteremo all’amministrazione comunale in occasione dell’incontro che si terrà martedì 1 settembre alle ore 17,30 presso gli uffici dei Servizi sociali siti in Via Grazia Balsamo al quale chiediamo gentilmente a tutti i genitori di partecipare".  

"Per sottoscrivere le richieste è possibile farlo recandosi presso i Servizi sociali in via Grazia Balsamo dove sarà disponibile un genitore per la raccolta delle firme nei seguenti orari: lunedi 31 agosto dalle 8,30 alle 14,00; martedi 1 settembre dalle 8,30 alle 14,00 e dalle 15,30 alle 17,00".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido: rette alle stelle e nuovi orari. Il comitato dei genitori si ribella

BrindisiReport è in caricamento