Cronaca Centro Storico / Via Tenente Roberto Antonucci

Assaltano bar e picchiano il titolare: tre rapinatori arrestati dopo fuga sui tetti

I poliziotti del commissariato di Mesagne hanno arrestato in flagranza di reato tre individui che intorno all'una della scorsa notte hanno tentato di rapinare il bar-tabaccheria "Silver Moon" di via Tenente Roberto Antonucci. Si tratta dei mesagnesi Danilo Zuccaro, 25 anni, Giovanni Livieri, 31 anni, e Marco Gravina, 33 anni

MESAGNE – I poliziotti del commissariato di Mesagne hanno arrestato in flagranza di reato tre individui che intorno all'una della scorsa notte hanno tentato di rapinare il bar-tabaccheria “Silver Moon” di via Tenente Roberto Antonucci, nel centro di Mesagne. Si tratta dei mesagnesi Danilo Zuccaro, 25 anni, Giovanni Livieri, 31 anni, e Marco Gravina, 33 anni (nipote del collaboratore di giustizia Francesco Gravina detto Gabibbo). Le accuse contestate sono di tentata estorsione, tentata rapina aggravata e lesioni dolose.

I malviventi, tutti e tre incappucciati, sono entrati in azione mentre il titolare dell'attività commerciale stava per chiudere il negozio. Con un LIVIERI Giovanni-3posacenere hanno bloccato la saracinesca. Poi hanno aggredito la vittima, colpendola con uno degli oggetti contundenti con cui hanno assaltato il locale: un cacciavite, una tenaglia e uno scalpello. 

Un residente del posto, allarmato dai rumori, ha chiamato la polizia. Giunta subito sul posto, una pattuglia ha bussato alla saracinesca. Il titolare, piuttosto malconcio, ha aperto dopo parecchi minuti. I malfattori nel frattempo si erano dati alla fuga senza portarsi via nulla, ma sono stati ammanettati dopo una corsa sui tetti. Prima del tentativo di rapina, il commerciante era stato oggetto di richieste estorsive, da parte degli stessi individui. (Nella foto a destra, Giovanni Livieri)

I dettagli dell'operazione sono stati illustrati dal dirigente del commissariato, il vicequestore Rosalba Cotardo, nel corso di una conferenza stampa.

Aggiornamento - Intorno alle ore 22, Zuccaro e Livieri, entrambi già noti alle forze dell’ordine, avevano ZUCCARO Danilo-3avvicinato l’esercente, chiedendogli una somma di denaro. Incassato il rifiuto della vittima, se ne sono andati, minacciando che di ritornare più tardi per riscuotere i soldi. 

E i due, purtroppo, sono stati di parola. Alle ore 23,40 sono tornati in azione. Insieme a loro c’era anche Marco Gravina. Dopo aver bloccato il titolare nel bar, lo hanno obbligato a sedersi su una sedia e rimanere immobile, impedendogli di rispondere al telefono che squillava (nella foto a sinistra, Danilo Zuccaro). 

I tre hanno quindi iniziato utilizzato gli arnesi da scasso con cui si erano introdotti nell’immobile, per aprire una macchina cambia soldi e una slot machine. La loro azione è stata interrotta dall’improvviso arrivo di due equipaggi delle Volanti, recatisi sul posto a seguito di una telefonata in commissariato da parte di un residente, il quale aveva segnalato che stava accadendo “qualcosa di strano” nel bar.

Il proprietario, come detto, non ha aperto subito. Quando lo ha fatto, i balordi erano già fuggiti dal GRAVINA Marco-3retro, tentando di dileguarsi sui tetti. Ma anche gli agenti sono saliti sui tetti, li hanno circondati e li hanno catturati. Nei pressi del bar è stato trovato uno scooter Exagon regolarmente parcheggiato intestato a un'altra persona ma le cui chiavi sono state trovate addosso ai tre malfattori, si ritiene che il mezzo sia in qualche modo stato utilizzato per raggiungere il bar Silver Moon. Successivamente, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Raffaele Casto, i tre sono stati condotti nella casa circondariale di Brindisi in via Appia. 

Le accuse sono di tentata rapina aggravata, lesioni personali dolose e aggravate, sequestro di persona, danneggiamento, possesso e porto di arnesi atti allo scasso. Zuccaro e Livieri devono rispondere anche di tentata estorsione in concorso (nella foto a destra, Marco Gravina).  

Nelle foto in basso, da sinistra, Marco Gravina, Giovanni Livieri e Danilo Zuccaro 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltano bar e picchiano il titolare: tre rapinatori arrestati dopo fuga sui tetti

BrindisiReport è in caricamento