rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Torchiarolo / Via Umberto I

Assalto con escavatore, carro attrezzi e mezzo cassonato a una gioielleria

Hanno fatto un assalto in grande stile, con tanto di escavatore, mezzo cassonato e carro attrezzi rubati, provocando un danno di circa 50mila euro. Lo spettacolare furto è stato perpetrato la scorsa notte ai danni della gioielleria "Capricci gioielli"

TORCHIAROLO – Hanno fatto un assalto in grande stile, con tanto di escavatore, mezzo cassonato e carro attrezzi rubati, provocando un danno di circa 50mila euro. Lo spettacolare furto è stato perpetrato la scorsa notte ai danni della gioielleria “Capricci gioielli” situata in corso Umberto I, nel centro di Torchiarolo. Nonostante il gran frastuono fatto dai malviventi, un solo cittadino ha contattato i carabinieri attraverso il 112. E fra l’altro lo ha fatto quando ormai era troppo tardi.

Il colpo era stato studiato nei dettagli. Un carro attrezzi rubato da una ditta di Torchiarolo è stato messo di traverso sul ponte di via Brindisi per sbarrare la strada alle forze dell’ordine. Poi sono stati utilizzati un mezzo cassonato (rubato sempre dalla stessa ditta del posto) a bordo del quale i banditi avrebbero dovuto caricare la cassaforte e un escavatore rubato a Squinzano (Lecce), con cui è stata forzata la porta di ingresso del negozio. 

Dopo aver divelto con la pala meccanica la prima porta della gioielleria, i malfattori non sono riusciti a forzare il secondo sbarramento: una porta blindata. Allora, temendo che da un momento all’altro potessero arrivare le forze dell’ordine, hanno prelevato i gioielli custoditi all’interno delle teche che si trovavano fra le due porte. L’allarme si è attivato immediatamente.

Una pattuglia di carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi diretto dal tenente Luca Colombari, di concerto con il comandante della compagnia, il capitano Luca Morrone, si è diretta subito sul posto, ma si è imbattuta nel carro attrezzi posizionato sul ponte e ha dovuto fare marcia indietro seguendo un percorso alternativo per arrivare in paese.

Nel frattempo i delinquenti si erano dileguati a bordo delle proprie auto, abbandonando sul posto i mezzi rubati. I carabinieri sono stati supportati dai colleghi della Scientifica per i rilievi del caso. La gioielleria è munita di un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso, ma è da valutare se le telecamere fossero in funzione. 

Il danno purtroppo non era coperto da assicurazione, visto che la gioielleria aveva già subito delle rapine in passato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto con escavatore, carro attrezzi e mezzo cassonato a una gioielleria

BrindisiReport è in caricamento