menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assemblea nazionale antiracket: presente una delegazione brindisina

A Napoli si sono riuniti i rappresentanti delle associazioni che aderiscono alla Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura

BRINDISI - Anche una delegazione brindisina delle associazioni antiracket aderenti alla Fai (Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiane) all’assemblea annuale delle associazioni antiracket che si è svolta domenica (25 febbraio) a Napoli. 

I rappresentanti delle varie associazioni presenti, dopo la relazione del Presidente Nazionale Tano Grasso, hanno illustrato le attività svolte con i risultati conseguiti dalle proprie associazioni e tracciato le nuove linee guide e programmatiche per il prossimo futuro. E’ stata giornata proficua e impegnativa in cui i partecipanti si sono potuti confrontare con le varie realtà provenienti da tutta Italia discutendo sulle dinamiche e strategie conseguenti per la lotta al racket.

Si è programmata l’attività per il nuovo anno in cui sarà protagonista anche il territorio brindisino. Inoltre, in occasione dell’Assemblea, il Centro Sportivo Kodokan Onlus di Napoli che ospitava i dirigenti FAI, ha inviato i presenti a firmare l’opera “Pa Ta Pum. Una mano a salve” di Pippo la Capruccia e Alessandro Barone. Una mano senza arma che mima la pistola perché basta l’idea per incutere la paura! Una paura si cui si basa e si alimenta il sistema dell’estorsione, anche in assenza di armi.

La delegazione brindisi era composta da Cosimo Torino (neo Presidente di Francavilla Fontana), Donato Carriero con Domenico Maggi (componente e Presidente di Ceglie Messapica), Emanuele Guglielmi (Dirigente di Mesagne) e Fabio Marini (Coordinatore provinciale di Brindisi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento