Cronaca

"Assenza di democrazia, trasparenza e legalità. Condividiamo motivazioni delle dimissioni”

I consiglieri comunali Flavio Caretto e Michela Tommasi e la segreteria del Partito democratico di Torchiarolo intervengono sulle dimissioni dell’assessore Ferrari rassegnate nella giornata di ieri, venerdì 14 aprile

TORCHIAROLO – I consiglieri comunali Flavio Caretto e Michela Tommasi e la segreteria del Partito democratico di Torchiarolo intervengono sulle dimissioni dell’assessore Ferrari rassegnate nella giornata di ieri, venerdì 14 aprile.

Neanche un anno è passato dall' insediamento di questa amministrazione e l'apparente idillio sembra essere finito. Avevamo già segnalato più volte e ancor più sottolineato nel nostro ultimo manifesto pubblico dell’11 aprile scorso. Nelle dichiarazioni comunicate alla stampa la ormai ex-assessore ha parlato di "mancanza di condivisione dell’azione politica che permettesse una aperta conoscenza dei fatti. Ogni tentativo di richiamare l’attenzione del Primo Cittadino non ha mai trovato positivo riscontro". Sin dall'inizio il Partito Democratico aveva denunciato un atteggiamento autoritario ed oligarchico del sindaco, che egli ha bollato sempre come puro atto strumentale.

Ora che le nostre stesse critiche sono state mosse pubblicamente da una componente della stessa maggioranza, è palese che il sindaco ha parlato sempre e solo per sé stesso. Non sono a noi estranee le difficoltà e le energie che si devono mettere in campo per governare una comunità, specie nel periodo di crisi quale quello che stiamo vivendo; è proprio in considerazione di ciò che sarebbe stato opportuno uno sforzo comune e ampiamente condiviso in prospettiva del tanto decantato “bene comune”, invece si è attuata una chiara svolta autoritaria e regressiva, lesiva di ogni più elementare diritto democratico. Come non condividere quindi le dichiarazioni esposte dalla ex-assessore circa l'assenza dei “basilari principi di democrazia, trasparenza e legalità”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Assenza di democrazia, trasparenza e legalità. Condividiamo motivazioni delle dimissioni”

BrindisiReport è in caricamento