menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assolto imprenditore denunciato per ricettazione e porto di oggetti atti a offendere

A maggio del 2015 fu denunciato a piede libero perché nella sua azienda agricola fu trovato un fuoristrada rubato con all’interno chiodi a quattro punte

SAN VITO DEI NORMANNI – Assolto per non aver commesso il fatto l’imprenditore 44enne di San Vito dei Normanni, G.P. che a maggio del 2015 fu denunciato a piede libero dai carabinieri per ricettazione e porto di oggetti atti a offendere perché nella sua azienda agricola fu trovato un fuoristrada rubato con all’interno chiodi a quattro punte.

La sentenza di assoluzione è stata pronunciata ieri, mercoledì 19 aprile, dal giudice del Tribunale di Brindisi Barbara Nestore. A renderlo noto il difensore dell’imputato Pierluigi Carella.

Il 6 agosto del 2016 i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, trovarono, nell’azienda agricola del 44enne, sita nelle campagne sanvitesi, un furgone cassonato risultato essere stato rubato nei giorni precedenti a Cisternino. All’interno c’erano 30 chiodi artigianali a quattro punte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento