Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Assunzione netturbini: "Preoccupante la presa di posizione dei sindacati"

"Mi auguro che la presa di posizione di Piero De Giorgio sulle assunzioni temporanee effettuate da Ecologica Pugliese sia prevalentemente frutto della calura estiva. Diversamente ci sarebbe davvero di che preoccuparsi". Così il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, risponde alle dichiarazioni rilasciate a BrindisiReport dal rappresentante della Cisl Piero De Giorgio

BRINDISI - "Mi auguro che la presa di posizione di Piero De Giorgio sulle assunzioni temporanee effettuate da Ecologica Pugliese sia prevalentemente frutto della calura estiva. Diversamente ci sarebbe davvero di che preoccuparsi". Così il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, risponde alle dichiarazioni rilasciate a BrindisiReport dal rappresentante della Cisl Piero De Giorgio,sulla scarsa trasparenza riguardante i criteri di assunzione dei nuovi 13 netturbini assunti da Ecologica Pugliese, fra le file degli ex Dow, ex Evc, ex Termoneccanica e del comitato dei disoccupati. 

"E' gravissimo - afferma il Sindaco - che De Giorgio, così come altri sindacalisti, non abbia proferito una sola parola di condanna nei confronti di chi stava ancora una volta aggirando le regole per far assumere raccomandati a discapito di chi probabilmente ne aveva più diritto. L'elenco fornito dalla cooperativa che aveva ricevuto in subappalto una serie di servizi da parte di Ecologica Pugliese - aggiunge il primo cittadino - è al vaglio della Magistratura che potrà fare chiarezza su quanto avvenuto e soprattutto sull'eventuale coinvolgimento di sindacalisti aziendali e di responsabili interni della stessa azienda. Il dubbio, più che fondato, è che nel silenzio generale (anche da parte sindacale...) si stava tentando di far assumere fino alla terza o quarta generazione dei 'soliti noti' (e la politica questa volta non penso abbia svolto alcun ruolo...). Appena mi sono reso conto di ciò che stava accadendo ho imposto ad Ecologica Pugliese di fare ricorso direttamente all'Ufficio di collocamento, ma mi è stato risposto che sarebbero state necessarie settimane, mentre l'esigenza di altro personale era immediata”. 

“Da qui – prosegue il sindaco - il suggerimento di fare riferimento agli ex dipendenti di Dow ed Evc, della Termomeccanica ed ai componenti del Comitato dei disoccupati di cui avevamo riscontri. Abbiamo chiesto altresì di considerare solo i 'brindisini' e coloro che, ovviamente, non avevano un'altra occupazione”. 

A detta del primo cittadino, “gli elenchi sono quelli a suo tempo forniti dai diretti interessati alla mia segreteria”. “Di quale reato ci siamo macchiati? Di non aver 'coinvolto' i sindacati in assunzioni di un solo mese da effettuare in tempi immediati? Sarei curioso di sapere, a questo punto, quali criteri sono stati adottati negli ultimi quindici anni per le assunzioni all'interno del Petrolchimico e se davvero è stato fatto tutto il possibile per ridare un posto di lavoro agli ex operai di Dow ed Evc”.

“Noi  - afferma ancora Consales - ci stiamo provando ed abbiamo commesso il 'grave reato' di credere davvero che la città di Brindisi deve chiudere questa pagina indecorosa rappresentata dalla incapacità di ricollocare poche decine di lavoratori di aziende chimiche fallite e di Termomeccanica”. 

“Quanto al rapporto con i sindacati – conclude il sindaco - De Giorgio sa bene che l'Amministrazione Comunale sta lavorando seriamente (e sempre in piena sintonia con i sindacati)  per lo sviluppo del territorio e per rimuovere ostacoli atavici che fino ad oggi lo hanno bloccato, tarpando le ali ad ogni speranza di nuovi investimenti e nuova occupazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzione netturbini: "Preoccupante la presa di posizione dei sindacati"

BrindisiReport è in caricamento