menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'agguato di Bitonto (Foto Ansa)

Il luogo dell'agguato di Bitonto (Foto Ansa)

Agguato a pregiudicato: muore anziana forse usata come scudo

Atroce episodio oggi a Bitonto che insanguina la fine del 2017 in Puglia. La vittima aveva 84 anni. Solo ferito un giovane di 20 anni bersaglio dei killer

BITONTO - Potrebbe essere stata usata come scudo umano dalla vittima designata di un agguato, avvenuto nel centro storico di Bitorno. La polizia sta cercando di chiarire se ci sia questa ipotesi dietro la molrte di una anziana donna, Anna Rosa Tarantino di 84 anni, avvenuta nella sparatoria in cui è rimasto solo ferito un giovane di 20 anni, il vero bersaglio di un commando di killer, Giuseppe Casadibari.

L'atroce episodio, che insanguina questa fine del 2017 in Puglia, è avvenuto nel grosso centro del barese tra Porta Robustina e via dei Martiri. L'anziana, è morta in ambulanza poco prima dell'arrivo nell'ospedale San Paolo di Bari, mentre il ventenne, con precedenti penali anche per droga, è ricoverato e piantonato al Policlinico del capoluogo di regione. Anna osa tarantino, secondo le prime notizie, è stata raggiunta da più colpi di arma da fuoco.

Ma a Bitonto si sono registrati anche spari contro l'abitazione di un  esponente di spicco della malavita locale, in via Pertini. E anche una ventina di minuti dopo l'agguato in cui ha perso la vita la 84enne,  dopo circa 20 minuti dall'agguato, è stato ucciso, a colpi di pistola, un cane: l'episodio è avvenuto nei pressi della stazione dei carabinieri di Bitonto, in un quartiere ad alta densità di case popolari, dove risiedono esponenti di un altro clan. Sui due episodi indagano i carabinieri che dovranno appurare se siano collegati ai fatti di sangue avvenuti nel centro storico.
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento