Cronaca Torchiarolo

Esplosione a Torre S. Gennaro: sopralluogo impossibile anche oggi

E' destinata a restare senza risposte certe almeno sino a lunedì l'esplosione che ha reso inaccessibile un immobile a Torre S. Gennaro, tanto da far desistere gli investigatori da un tentativo di ingresso anche oggi, dopo la rinuncia di ieri venerdì 23 gennaio, quando il fatto è stato scoperto e segnalato ai carabinieri

TORRE S. GENNARO (Torchiarolo) – E’ destinata a restare senza risposte certe almeno sino a lunedì l’esplosione che ha reso inaccessibile un immobile a Torre S. Gennaro, tanto da far desistere gli investigatori da un tentativo di ingresso anche oggi, dopo la rinuncia di ieri venerdì 23 gennaio, quando il fatto è stato scoperto e segnalato ai carabinieri. La parte dell’abitazione che presenta vistose crepe e segni di cedimento e fumo da incendio o deflagrazione, è l’appartamento del primo piano di proprietà di un militare dell’Arma in pensione, di S. Pietro Vernotico, i cui beni sono già stati bersaglio di attentati ancora senza una spiegazione.

I carabinieri davanti alla casa danneggiata a Torre S.Gennaro-2Si presume che possa essere stata una bomba a provocare lo sfacelo, un ordigno che qualcuno è riuscito a piazzare al centro della casa disabitata in questi mesi, e la cui detonazione si è confusa con i tuoni dei temporali che caratterizzano queste nottate anche nel Brindisino e nel Salento. Possibilità che porta a non escludere che l’esplosione sia avvenuta anche qualche notte prima del giorno della scoperta. Ma, appunto, senza un sopralluogo accurato non si può stabilire né la natura e l’origine dello scoppio, né quando sia avvenuto.

La deflagrazione si pensa possa aver danneggiato seriamente anche l’appartamento del primo piano, che appartiene però ad un turista che risiede in un’altra regione e che trascorre a Torre S. Gennaro solo poche settimane all’anno, ovviamente in estate. Proprio questo appartamento al pian terreno tempo fa è stato oggetto di un incendio doloso, e in quella circostanza si pensò che in realtà gli attentatori avessero commesso un errore, pensando di colpire invece la casa dell’ex carabiniere. Il sopralluogo di lunedì, se il tentativo avrà successo, servirà anche ad accertare i danni al piano terra e in che misura è stata anche coinvolta nell’attentato questa parte dell’immobile.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione a Torre S. Gennaro: sopralluogo impossibile anche oggi

BrindisiReport è in caricamento