rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla Fontana

Attentato a camiceria artigiana

Attentato a camiceria artigiana

FRANCAVILLA FONTANA - Sembrava un corto circuito ma si è trattato di un attentato in piena regola, quello che ha devastato giovedì notte, la camiceria dei fratelli Angelo e Fabiola Di Coste di via San Francesco a Francavilla Fontana. L'origine del rogo di matrice dolosa è apparsa chiara dopo i sopralluoghi effettuati in azienda dagli stessi titolari che hanno trovato sul soffitto un oblò spaccato da cui è stata probabilmente versata benzina.

Ad avvalorare ancora di più i sospetti una bottiglia di liquido infiammabile ritrovata da un parente dei due imprenditori che dopo l'incendio - domato dai vigili del fuoco di Francavilla Fontana tra le due e le 4 del mattino di giovedì - contano i danni. Secondo una prima stima ammonterebbero a 60 mila euro. Danni che rischiano di mettere in ginocchio una impresa che conta 17 dipendenti.

Nessuno dei titolari ha ricevuto richieste di pizzo ma dietro l'episodio sembra esserci proprio la mano del racket. Indagano sulla vicenda i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato a camiceria artigiana

BrindisiReport è in caricamento