rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Attentato S.Vito, richiesta della Claai

BRINDISI - Sull'attentato all'assessore comunale Gianvito Ingletti, l'organizzazione delle piccole imprese Claai fa una richiesta al prefetto di Brindisi.

BRINDISI - Sull'attentato all'assessore comunale Gianvito Ingletti, riceviamo e pubblichiamo dall'organizzazione delle piccole imprese Claai il seguente comunicato, in cui si chiede al prefetto di Brindisi la convocazione di un incontro operativo per far fronte alla situazione che si configura dietro questo episodio.

Il gravissimo attentato compiuto ai danni dell'Assessore alle Attività Produttive di San Vito dei Normanni, Gianvito Ingletti, costituisce un salto di qualità della criminalità organizzata brindisina. Non è compito della Claai stabilire con certezza la finalità vera dell'attentato, ma una cosa è certa: la criminalità sta cercando di condizionare la politica e le sue istituzioni. Proprio per questo la reazione non può essere delegata solo alla magistratura e alle forze dell'ordine ma deve trovare nella società salentina, in tutte le forze politiche, le organizzazioni sindacali e datoriali, la risposta più bella. A tal fine la Claai Puglia di Brindisi chiede al Prefetto di Brindisi, dott. Nicola Prete, di convocare, con urgenza, un incontro di tutti i soggetti firmatari del protocollo sulla sicurezza e sulla legalità. Spetterà a quell'organismo predisporre un programma di iniziative di mobilitazione per respingere nettamente l'attacco della criminalità. (Claai Brindisi)

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato S.Vito, richiesta della Claai

BrindisiReport è in caricamento