Atti persecutori, violazione di domicilio e minaccia aggravata: un arresto

Un 33enne di Oria è stato raggiunto da un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere

FRANCAVILLA FONTANA - Un 33enne di Oria è stato raggunto da un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Brindisi ed eseguita dai carabinieri di Francavilla Fontana perchè accusato di atti persecutori, violazione di domicilio e minaccia aggravata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento è scaturito a conclusione delle indagini avviate in seguito alla querela presentata dalla vittima, una 31enne di Oria. Gli atti persecutori accertati dai militari consistono in appostamenti, pedinamenti, telefonate e messaggi. Tutto avvenuto tra il 2018 e il 2019.  Mentre della violazione di domicilio e minaccia aggravata il 33enne si è reso responsabile nella notte del 23 ottobre 2019. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento