Cronaca Ostuni

Atti sessuali con la figlia minorenne della sua convivente, arrestato

Un uomo di 43 anni di Ostuni è stato arrestato dai carabinieri, con un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, perché si è reso responsabile del reato di "atti sessuali con minori": la vittima era la figlia poco più che 14enne della sua convivente

OSTUNI – Un uomo di 43 anni di Ostuni è stato arrestato dai carabinieri, con un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, perché si è reso responsabile del reato di “atti sessuali con minori”: la vittima era la figlia poco più che 14enne della sua convivente.

I fatti si sono verificati, secondo quanto ricostruito dai militari della stazione di Ostuni che hanno operato insieme ai colleghi della compagnia di Fasano, diretta dal capitano Pierpaolo Pinnelli, da dicembre 2014 a marzo 2015. È stata la madre della minorenne a rendersi conto che la figlia nascondeva qualcosa di molto brutto notando in lei atteggiamenti "anomali", quando è riuscita a parlare con la ragazzina ed è emerso che il suo compagno abusava di lei, la donna ha subito chiesto aiuto ai carabinieri. La piccola è stata ascoltata e supportata da psicologi fino a quando non sono stati ricostruiti tutti gli episodi che si configurano nel reato di “atti sessuali con minori”. Le indagini si sono svolte e concluse nel giro di tre mesi, il responsabile è stato arrestato e trasferito in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti sessuali con la figlia minorenne della sua convivente, arrestato

BrindisiReport è in caricamento