Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Attivata la videosorveglianza

BRINDISI - “Grande fratello” attivo anche a Brindisi. A darne notizia ufficiale è la prefettura. Le telecamere installate in città – finanziate nell'ambito del Pon sicurezza 2007-2013 – sono di fatto funzionanti dopo i collaudi tecnici svolti negli ultimi giorni. Il sistema è composto da 51 telecamere collocate in punti strategici del centro urbano, collegate alle centrali operative di questura e comando provinciale dei carabinieri dove sono installati i monitor che permettono di controllare in tempo reale diversi luoghi della città con l'ausilio di congegni di elevata tecnologia.

BRINDISI - "Grande fratello" attivo anche a Brindisi. A darne notizia ufficiale è la prefettura. Le telecamere installate in città - finanziate nell'ambito del Pon sicurezza 2007-2013 - sono di fatto funzionanti dopo i collaudi tecnici svolti negli ultimi giorni. Il sistema è composto da 51 telecamere collocate in punti strategici del centro urbano, collegate alle centrali operative di questura e comando provinciale dei carabinieri dove sono installati i monitor che permettono di controllare in tempo reale diversi luoghi della città con l'ausilio di congegni di elevata tecnologia.

Il sistema - spiega sempre la prefettura - consente la registrazione delle immagini, che resteranno a disposizione per il tempo massimo previsto dalle norme vigenti e costituiranno un valido supporto alle forze dell'ordine nell'individuazione dei responsabili di azioni criminose. Con l'attivazione delle telecamere giunge a conclusione un complesso iter alla realizzazione del quale hanno contribuito, con ruoli diversi la prefettura, il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, il Ministero dell'Interno e l'Autorità di gestione del Pon, con la collaborazione della questura e del Comune di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivata la videosorveglianza

BrindisiReport è in caricamento