Cronaca

Ecco come dare un contributo alle popolazioni terremotate

Per chiunque volesse a dare un contributo economico alle popolazioni colpite dal sisma nel Centro Italia, il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ha attivato il numero solidale 45500

Una persona si dispera sulle maceriein una delle foto simbolo del terremoto (Ansa)

Per chiunque volesse a dare un contributo economico alle popolazioni colpite dal sisma nel Centro Italia, il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ha attivato il numero solidale 45500 (per info si può consultare il sito del DPC).

Le persone interessate a dare un sostegno attivo, mettendo a disposizione le proprie competenze professionali (medici, infermieri, soccorritori), possono inviare i propri dati alla Sala Operativa della Protezione Civile Puglia all’indirizzo mail soup.puglia@regione.puglia.it 

PER LE DONAZIONI - Poste Italiane e Croce Rossa Italiana hanno istituito un conto corrente per le donazioni intestato "Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Sisma del 24 agosto 2016"; il codice IBAN del conto corrente è IT38R0760103000000000900050. Per chi si trova all'estero il conto corrente è sempre lo stesso, compreso l'IBAN, mentre il codice BIC/SWIFT (per inviare bonifici dall'estero) è BPPIITRRXXX. La CRI ha inoltre attivato il numero telefonico 06 5510 dedicato al servizio donazioni e l'indirizzo email aiuti@cri.it.

Poste Italiane e Protezione Civile hanno attivato anche attraverso l'operatore telefonico Poste Mobile il numero solidale 45500 per la raccolta fondi. Tutti i clienti PosteMobile possono donare 2 euro tramite l'invio di un SMS.

DOMENICA 28 AGOSTO NEI MUSEI, INCASSI PER RICOSTRUIRE - "Tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati", ha annunciato il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini invitando tutti gli italiani ad 'andare nei musei in segno di solidarietà'. Questa misura straordinaria si aggiunge a quelle già previste e alle ulteriori misure che il governo adotterà.

IL COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA ha attivato un conto corrente unico al quale indirizzare il ricavato di tutte le iniziative benefiche che avranno luogo a Francavilla Fontana, a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto. E’ l’iniziativa lanciata dall’Amministrazione comunale su proposta del vicesindaco Concetta Somma, che questa mattina, assieme al sindaco Maurizio Bruno e agli assessori Maria Rizzo, Anna Ferreri e Vincenzo Garganese, ha incontrato a Palazzo di Città le associazioni del territorio.

“La riunione – spiega l’assessore Somma – è stata convocata per coordinare associazioni, parrocchie e ogni altro soggetto intenzionato a organizzare campagne benefiche a favore dei terremotati, usando quale unica bussola le indicazioni fornite dalla Protezione civile regionale e nazionale. Come noto quest’ultima ha invitato i cittadini a non raccogliere e spedire beni, difficili da gestire in questa prima fase di emergenza. Affinché però la città Francavilla Fontana possa comunque dare il proprio contributo abbiamo deciso di istituire un conto corrente unico, le cui coordinate saranno rese note nelle prossime ore”.

L'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha attivato un conto corrente per la raccolta fondi intestato ad Anci, con causale “Emergenza terremoto centro Italia”. Coordinate IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129

Il presidente Anci Puglia sen. Luigi Perroneha invitato i sindaci pugliesi a predisporre azioni utili a sostenere le comunità colpite dal sisma, individuando nei Comuni dei centri di raccolta; inoltre è stato richiesto di individuare un referente comunale con cui condividere tutte le azioni Anci preventivamente  concordate con la sezione regionale di Protezione Civile. Anci Puglia ha attivato una propria delegazione regionale preposta a supportare e sostenere tutte le iniziative derivanti.

“E’ un grande disastro che ha devastato il centro Italia - ha dichiarato il presidente Anci Puglia sen. Luigi Perrone – In questa fase è opportuno coordinarsi con la Protezione civile della Regione e approntarsi per fronteggiare le emergenze. Ho comunicato la nostra disponibilità al presidente Emiliano, all’assessore regionale competente Nunziante e al presidente Comitato permanente Protezione Civile Regione Mennea. L’Anci e le comunità pugliesi sono pronte a fornire il proprio contributo di solidarietà a supporto delle popolazioni colpite"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come dare un contributo alle popolazioni terremotate

BrindisiReport è in caricamento