Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Anche due brindisini nel cast del film “Il fantasma della mala"

Sarà presentato in anteprima a partire dal 2 maggio 2019, presso il cinema Teatro Italia di Gallipoli

BRINDISI – Anche un tuturanese e un cellinese nel cast del film “Il Fantasma della mala" regia di Tony Greco che sarà presentato in anteprima a partire dal 2 maggio 2019, presso il cinema Teatro Italia di Gallipoli. Francesco Cellie (brindisino) interpreterà il ruolo dell'ispettore Beretta assieme al vice Oronzo Pezzuto (cellinese).

Il lungometraggio Italo-Colombiano, prodotto da la Hpd Srl (Horse Production & Distribution) in collaborazione con Salento Che Spettacolo, le cui scene straniere sono state girate oltre oceano, tra Barranquilla e Santa Marta ha permesso di far nascere un gemellaggio tra le istituzioni italiane, "nella persona del presidente della provincia Stefano Minerva e il dirigente dell'alcaldia di Barranquilla, Alejandro Char, che per l'occasione si sono scambiati video di ringraziamenti e delle pergamene firmate dai Sindaci delle rispettive città, promettendo di dare il massimo sia in America Latina, che in Italia affinché tutto venga fatto al meglio per ottenere un risultato degno del grande schermo". Si legge nella nota di presentazione dle progetto.

il fantasma di mala-2

"Il Fantasma della mala" come storia malavitosa educativa, che tramite la pellicola vuole diffondere la cultura della legalità e della giustizia fornendo ai giovani gli strumenti per una lettura critica dei principi e delle regole che sono alla base della criminalità organizzata, quindi attraverso la conoscenza delle sue modalità di azione e reazione, e mettendo in evidenza il ruolo della società civile nella lotta contro il fenomeno mafioso". 

"Si cerca così di stimolare i giovani ad essere agenti di cambiamento consapevoli che solo la rettitudine morale può essere fonte di gioia e serenità. E' una storia di pura invenzione, ma non per questo irreale. Tutto gira intorno alla vicenda di una donna fatta ammazzare dalla "Mala" per questioni d'onore. Intorno all'omicidio girerà tutta l'Action nonché il lato thriller tramite accadimenti malavitosi che vanno dalle rapine al narcotraffico italo-colombiano fino ad arrivare al maxi processo che avrà delle sorprese inaspettate, degne di un thriller di tutto rispetto. La pellicola oltre ad avere attori già conosciuti nel mondo del cinema, come la colombiana Lorena Álvarez, che nel 2014 ha ottenuto l'oscar con la pellicola Bola y Trapo, vanta la presenza di Elio Angelini con un trascorso su Mediaset e Rai Cinema, nonché di IL fantasma della mala SUPERdefinitiva-2attori italiani con un trascorso cinematografico di tutto rispetto".

"Ma uno dei punti più importanti che il regista Greco ci tiene a sottolineare è che come in tutti i suoi progetti, anche con "Il Fantasma della Mala", insieme ai suoi colleghi di produzione, Alessandro Alfarano e Cosimo Scialpi, nonché il direttore di produzione per la Colombia Vicente Tricarico, ha principalmente dato spazio ad attori locali e non, ancora sconosciuti ma talentuosi, sperando che il loro piccolo gesto possa contribuire alla crescita professionale di queste figure, donando loro visibilità attraverso il cinema, persone che oltretutto ci teniamo a ringraziare in quanto in molti hanno collaborato concedendo la liberatoria per l'immagine". 

Il film diventa un'occasione unica per promuovere il territorio salentino in ambito nazionale, internazionale ed intercontinentale visto il messaggio positivo che la pellicola trasmette e vista la presentazione in territorio colombiano prevista entro la fine dell'anno. La pellicola ha ottenuto una risonanza unica in Colombia, dove le tv hanno sparso con entusiasmo la notizia e dove persino le volanti di polizia colombiane insieme ad alcuni agenti in divisa sono stati messi a disposizione delle riprese dal generale delle forze dell'ordine.Tra le varie chicche della pellicola possiamo vantare la gentile concessione dell'aula Bunker di Lecce come location per il maxi processo, da parte del Presidente di Corte Roberto Tanisi e della partecipane di alcune volanti di polizia di stato gentilmente concesse dal Commissariato di Gallipoli, nella persona della dott.ssa Marta De Bellis". 

"Sono state effettuate alcune riprese anche presso l'ospedale Sacro cuore di Gesù, grazie al dott. Egidio dell'Angelo Custode e al medico pediatra Rosario Solidoro. Naturalmente non mancheranno scene spettacolari di inseguimenti tra forze dell'ordine e banditi per le strade di Gallipoli, rese possibili grazie al sindaco Stefano Minerva, alla sua amministrazione, ma anche grazie allo stunt-man Domenico Foti, dirigente del "Team Nervoso" di Borgagne.  Un particolare ringraziamento va anche alla stazione dei carabinieri di Monteroni di Lecce e al comandante Raffaele Campanella del comando di polizia Municipale di Gallipoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche due brindisini nel cast del film “Il fantasma della mala"

BrindisiReport è in caricamento