rotate-mobile
Cronaca

Auguri a Chiara e a tutti gli altri

BRINDISI – Auguri a Lorenzo e Chiara. I primi due nati dell’anno a Brindisi. Entrambi si sono fatti attendere, ma coi tempi che corrono anche i bambini – che fiutano subito certe situazioni - hanno qualche perplessità a nascere in un Paese in cui la recessione è ormai acclarata. Lorenzo è nato con parto cesareo alle 13.30 all’ospedale Perrino, Chiara (l’unica dei neonati per la quale i genitori hanno acconsentito alla tradizionale foto) di parto naturale nella clinica Salus. Auguri ai genitori che da oggi avranno centinaia di problemi in più, ma una gioia grande tale da cancellare anche la peggiore delle fatiche.

BRINDISI - Auguri a Lorenzo e Chiara. I primi due nati dell'anno a Brindisi. Entrambi si sono fatti attendere, ma coi tempi che corrono anche i bambini - che fiutano subito certe situazioni - hanno qualche perplessità a nascere in un Paese in cui la recessione è ormai acclarata. Lorenzo è nato con parto cesareo alle 13.30 all'ospedale Perrino, Chiara (l'unica dei neonati per la quale i genitori hanno acconsentito alla tradizionale foto) di parto naturale nella clinica Salus. Auguri ai genitori che da oggi avranno centinaia di problemi in più, ma una gioia grande tale da cancellare anche la peggiore delle fatiche.

Auguri ad Antonio il piccolo 11enne del quartiere Perrino che ha perso due dita con l'esplosione di un botto. E auguri anche a Piercosimo Carpi, che da maggiorenne, ha scoperto anch'egli, purtroppo a sue spese, la pericolosità di maneggiare oggetti apparentemente innocenti. Che le due dita perse possano non essere un ostacolo troppo grave per quanto decideranno di fare nella vita. Auguri al panettiere di San Vito dei Normanni - a 79 anni ancora in attività - rapinato nella notte per 30 euro, ai titolari del "Matitone" rapinato per 80 euro (sempre nella stessa città). Auguri alle due guardie giurate dell'Ivri che hanno sventato la rapina - col loro sangue in strada - alle poste la vigilia di Natale e al gestore dell'ex spaccio dei dipendenti Montecatini, abbonato alla rapina di fine anno.

Auguri al benzinaio Ip di viale Palmiro Togliatti rapinato mentre batteva i denti dal freddo tra un pieno e l'altro, mentre qualcuno gli puntava una pistola contro. Auguri a tutte le forze dell'ordine che, nonostante tutti i limiti e i tagli con l'accetta al comparto sicurezza, continuano ancora a correre anche a piedi nonostante i malviventi abbiano le auto più potenti. Auguri anche alla magistratura, nonostante non ci sia più carta su cui scrivere le sentenze, che possa sempre essere indipendente.

Auguri a quanti affollano i centri per l'impiego cercando di trovare un lavoro, quelli che affollano la Caritas in cerca di un pasto caldo e a tutti i volontari della Caritas che li sfamano, brindisini compresi. Auguri a bianchi, neri e gay. Auguri ai sindacati, sperando che riescano a non far buttare a mare anche gli ultimi diritti di civiltà sul lavoro ottenute dopo oltre un secolo di lotte. Al massimo possono essere i cinesi a dover europeizzarsi in tema di diritti e costi del lavoro, non gli europei, o gli italiani a cinesizzarsi!

Auguri anche agli imprenditori i quali capiscono che il miglior capitale che hanno in azienda sono il "capitale umano" e non è tagliando solo sui loro costi che l'impresa va avanti. Anzi. Auguri all'Ordine degli avvocati di Brindisi che ha saputo alzare la voce contro un sindaco per la svendita di una professione, di anni di studi e conoscenze che non possono essere liquidati con una miseria.

Auguri a tutti quelli che si spaccano la schiena onestamente ogni giorno anche se per pochi spiccioli e riescono ancora, rospo dopo rospo ingoiato, a non gettare la spugna. Auguri per questa ragione a quei colleghi, tecnici ed operatori dell'informazione che col loro sacrificio quotidiano consentono ancora una informazione in questa città e in questa provincia, in cambio di compensi minimi. Auguri ai nostri lettori, che ci hanno consentito di crescere tanto in meno di due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auguri a Chiara e a tutti gli altri

BrindisiReport è in caricamento