rotate-mobile
Cronaca

Aula per i minori intitolata a Melissa

BRINDISI – Ad un mese dal tragico evento del 19 maggio scorso dove è rimasta uccisa Melissa Bassi, studentessa mesagnese di 16 anni, nell’esplosione dinanzi l’Ipsss “Francesca Morvillo Falcone” di Brindisi, oggi arriva la notizia che un’aula del Palazzo di Giustizia del capoluogo sarà intitolata a lei. L’iniziativa parte dal sindaco della città Mimmo Consales in sinergia con il presidente del Tribunale, il procuratore della Repubblica di Brindisi e l’Ordine degli avvocati.

BRINDISI - Ad un mese dal tragico evento del 19 maggio scorso dove è rimasta uccisa Melissa Bassi, studentessa mesagnese di 16 anni, nell'esplosione dinanzi l'Ipsss "Francesca Morvillo Falcone" di Brindisi, oggi arriva la notizia che un'aula del Palazzo di Giustizia del capoluogo sarà intitolata a lei. L'iniziativa parte dal sindaco della città Mimmo Consales in sinergia con il presidente del Tribunale, il procuratore della Repubblica di Brindisi e l'Ordine degli avvocati.

L'inaugurazione ufficiale dell'aula intitolata a Melissa Bassi avverrà venerdì 22 giugno alle 11. Si tratta di un'aula già prevista e realizzata ex novo in collaborazione con l'associazione "Soroptimist", per essere destinata all'ascolto protetto dei minori abusati. L'aula è composta da due stanze - una da utilizzare per il minore e l'altra per i giudici e gli avvocati - per la quale era stato avviato da tempo l'iter per l'arredo, la predisposizione di telecamere e tutto ciò che occorreva per il suo completamento.

Il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, dopo la volontà di costituire il "Forum 19 maggio: per la legalità e la democrazia" - per ricordare Melissa Bassi e per tenere alta l'attenzione sulla legalità - ha deciso anche questa iniziativa della intitolazione dell'aula di Palazzo di Giustizia a Brindisi. Venerdì prossimo la cerimonia d'inaugurazione e la scopertura della targa si terrà alla presenza del primo cittadino, del presidente del Tribunale, Francesco Giardino, il procuratore capo di Brindisi Marco Dinapoli, del sindaco di Mesagne, del presidente della Provincia, del vescovo Rocco Talucci, di Francesco Capobianco, provveditore agli studi di Brindisi, alla presenza dei vertici delle Forze dell'ordine e una delegazione della scuola "Francesca Morvillo Falcone".

Stamani intanto presso il Duomo di Brindisi si è svolta nel trigesimo dell'attentato una messa di suffragio per Melissa Bassi, cui hanno partecipato la nonna e uno zio della studentessa morta il 19 maggio nell'esplosione, il provveditore agli studi Francesco Capobianco, il prefetto Nicola Prete ed il questore Alfonso Terribile, oltre ad una delegazione di insegnanti e studenti della scuola Morvillo Falcone. Successivamente nella palestra dell'Ipsss è stata scoperta una targa che ricorda il sacrificio di Melissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aula per i minori intitolata a Melissa

BrindisiReport è in caricamento