Cronaca

La giunta regionale innalza il valore degli Isee per le borse di studio

"Grazie alla nostra richiesta in consiglio di amministrazione dell'Adisu Puglia, la giunta regionale ha deliberato l'innalzamento dei requisiti economici per fare domanda di borsa di studio"

“Grazie alla nostra richiesta in consiglio di amministrazione dell’Adisu Puglia, la giunta regionale ha deliberato l’innalzamento dei requisiti economici per fare domanda di borsa di studio”. Lo afferma un comunicato della Rete della Conoscenza, che riunisce il movimento degli studenti della Puglia. Quindi, a partire dal prossimo anno accademico, il valore minimo di Isee necessario ad accedere al bando passerà da 17.000 euro a 19.000 euro, mentre quello relativo all’Isp passerà da 31.000 a 35.000.

“L’adeguamento delle soglie deliberata dalla giunta è una vittoria per il diritto allo studio in Puglia - dichiara Sara Ingrosso, rappresentante degli studenti nel consiglio d’amministrazione dell’Adisu Puglia - perché in questo modo si impedisce che migliaia di studenti, che fino ad ora hanno potuto accedere ai benefici, possano in futuro essere ingiustamente esclusi; una misura che assume un significato particolarmente importante in questo periodo di prolungata crisi economica.”

“Dunque il nostro giudizio sulla pronta risposta tanto dell'agenzia regionale quanto della giunta non può che essere positivo, ma senza fronzoli ricordiamo che il mandato, seppur per pochi mesi, non è ancora esaurito. In queste settimane – prosegue il comunicato - centinaia di studenti pugliesi sono impegnati in un largo e aperto processo democratico che li vede coinvolti a discutere e definire le proposte per il miglioramento delle proprie condizioni di vita. Alcune di queste proposte saranno oggetto delle prossime deliberazione del consiglio di amministrazione per l'approvazione del bando 2015/2016”.

“Ancora una volta la Regione Puglia - ha detto l’assessore al Diritto allo Studio della giunta regionale pugliese, Alba Sasso - si dimostra attenta alle esigenze delle studentesse e degli studenti iscritti alle Università, ai Conservatori Musicali ed alle Accademie di Belle Arti pugliesi, privilegiando tutti i capaci e meritevoli che si trovano in difficili condizioni economiche. I nuovi valori di riferimento, innalzati dalla Giunta Regionale, consentiranno di prevenire la possibile caduta di aventi diritto per effetto delle nuove norme nazionali, entrate in vigore in questo 2015, i cui effetti avrebbero potuto determinare la perdita della borsa di studio per chi sino ad ora ne ha beneficiato e che potrà, invece, proseguire con tranquillità il proprio percorso di alta formazione.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta regionale innalza il valore degli Isee per le borse di studio

BrindisiReport è in caricamento