menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Perrino di Brindisi

L'ospedale Perrino di Brindisi

Autista Monteco, 10 ore di intervento

BRINDISI – Quasi dieci ore di intervento ma il piede del 43enne sanpietrano, Cosimo Mariano, dipendente della Monteco, che questa mattina è stato investito da un grosso camion, per ora è salvo. Si rischiava l'amputazione, invece per ora il peggio è evitato.

BRINDISI - Quasi dieci ore di intervento ma il piede del 43enne sanpietrano, Cosimo Mariano, dipendente della Monteco, che questa mattina è stato investito da un grosso camion, per ora è salvo. Si rischiava l'amputazione, invece, l'equipe dell'ospedale Perrino di Brindisi che ha operato l'infortunato ha evitato il peggio. Si dovranno attendere 48 ore prima di dichiarare l'intervento riuscito ma al momento, per il 43enne la speranza di non perdere l'arto è ancora viva.

Sulla dinamica dell'incidente sul lavoro di cui è rimasto vittima, invece, i funzionari della Spesal non rilasciano ulteriori dettagli. Le cause dell'investimento non sono chiare, quello che è certo poco dopo le 9 di oggi sul piazzale di un capannone di raccolta di materiali della Monteco, in via Nobel alla zona industriale di Brindisi, durante alcune operazioni di stoccaggio, un camion condotto da un autista brindisino ha investito, dalla parte anteriore, destra il43enne sanpietrano, autista anche lui, schiacciandogli il piede.

L'uomo è stato subito soccorso, un'ambulanza del 118 lo ha trasportato al Perrino, l'arto si era quasi completamente staccato dalla gamba. È stato sottoposto a un intervento di microchirurgia terminato alle 20 circa di questa sera. La prognosi è riservata. L'autista del mezzo e i testimoni dell'incidente sono stati ascoltati dal personale dello Spesal, sul posto si è recata anche una pattuglia della polizia municipale con lo stesso comandante Teodoro Nigro, che ha poi informato il sindaco sulla vicenda.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento